Booking.com migliora il sistema di reportistica

Nuovi uffici, come quello stagionale di Olbia, e non solo. Per dare supporto alle strutture partner, Booking.com sta lavorando “per migliorare il sistema di reportistica a cui accedono gli alberghi, così che possano avere sempre a disposizione dati in tempo reale per fare le scelte commerciali migliori”. Ad illustrare la strategia della Ota è Andrea D’Amico, regional director Booking.com per l’Italia.

“Abbiamo poi lanciato la nostra prima campagna pubblicitaria in Italia questo mese – aggiunge – in coincidenza con lo sviluppo di nuove funzionalità di ricerca tematiche ed ispirazionali per i viaggiatori che sanno che tipologia di vacanza vogliono fare, ma non sanno ancora dove andare esattamente; un paese come l’Italia che offre praticamente tutto può beneficiare da questi sviluppi come nessun altro”.

Ad oggi la web agency conta 90mila strutture ricettive prenotabili online in Italia, di ogni tipologia e dimensione, e guardando il ritmo di crescita, “speriamo di raggiungere le 100mila unità prima della fine del 2016”. Se il turismo organizzato fatica, l’aumento degli internauti e delle strutture che commercializzano le proprie camere online facilita il compito di Booking.com, che sta ottenendo una crescente popolarità in mercati ad alto potenziale extraeuropei come Cina, Stati Uniti e Brasile.

Per quanto riguarda la legge sulla parity rate, “abbiamo espresso pubblicamente le preoccupazioni sull’art. 50, perché si interviene sui contratti liberamente stipulati che vanno a vantaggio della trasparenza nei confronti del consumatore. Naturalmente rispettiamo la volontà del Parlamento ma riteniamo che la norma debba essere quantomeno sottoposta al parere preventivo della Commissione europea per verificarne la sua compatibilità con le norme comunitarie. Qualunque sarà il quadro normativo futuro, riteniamo che sarà sempre ed in ogni caso interesse degli alberghi offrire tariffe competitive su tutti i canali su cui decidono di distribuire il proprio prodotto”. l.d.

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti