Eden Village Premium Ocean Point,  l’Italia sbarca ad Antigua

E’ terra di mare e di sole, Antigua. Ve lo ricorderanno sempre, in quest’isola che guarda con amicizia – ricambiata – all’oceano aperto e alle rotte ancestrali di tutti i migratori del mondo, siano essi uomini, uccelli o leviatani dalle grandi pinne.
E così, come un mantra identitario, qui la frase “Land of Sea and Sun” campeggia su ogni ufficio pubblico e su ogni targa automobilistica, sulle brochure per i turisti yankee come sul legno colorato delle case della capitale Saint John’s.
E sole e mare si son presi perfino la bandiera nazionale, sublimati per immagini con il rosso della forza e il nero della grande madre Africa. Ma, più ancora di tutto questo, saranno il mare ed il sole in persona a confermarvi ogni mattina la bontà dello slogan scelto da questa perla delle Piccole Antille per presentarsi al mondo.
Molto british per cultura e per storia, Antigua e la sua sorella minore Barbuda sono già da tempo meta del turismo d’élite nordamericano ed anglosassone. Gli altri mercati turistici, quelli che hanno preferito finora rivolgersi alle “sorelle maggiori” Cuba, Giamaica o Repubblica Dominicana, stanno però recuperando terreno. E l’Italia non sta a guardare.

A casa a ottomila km dall’Italia
E’ stata Eden Viaggi a rompere il ghiaccio. E’ infatti dello scorso dicembre l’apertura dell’Eden Village Premium Ocean Point, con il quale il tour operator italiano ha arricchito la sua già ampia offerta caraibica diventando il primo club italiano presente sull’isola, avvalendosi tra l’altro del primo volo diretto Alitalia, con tanto di festoso battesimo da parte dei vigili del fuoco antiguani all’atterraggio. Ocean Point si trova nel Nord dell’isola, lungo la costa di Hodge’s Bay, più “oceanica” rispetto alle spiagge sterminate più tipiche degli altri versanti, ed è una vera e propria “ambasciata” italiana già attiva qui da diversi anni. Un elemento, questo, che ha avuto un peso nella scelta di Eden Viaggi.
Ce lo ha confermato Matteo Bolognesi, product manager Eden: “La presenza di una enclave italiana già attiva qui ad Ocean Point è stata un elemento non marginale, visto che ci permette di offrire ai clienti capi-settore esclusivamente italiani nei diversi servizi e tutta la qualità garantita dai nostri villaggi premium, che costituiscono il nostro top di gamma”.
E così italiane sono l’accoglienza e l’assistenza, davvero inappuntabili, l’animazione – garbata, coinvolgente e professionale – e anche la ristorazione, con il “Sottovento on the Beach” che propone a buffet piatti di ottimo livello declinati secondo la fantasia dello chef italiano.

Il villaggio
Eden Village Premium Ocean Point è costituito da circa settanta unità abitative, tutte fronte o vista oceano, ed è inoltre dotato di spiaggia attrezzata, piscina, trattamenti benessere e bar. La formula offerta da Eden è quella dell’all inclusive e si rivolge a clienti superiori ai 16 anni di età perché, ha spiegato Bolognesi, “è la filosofia che meglio si adatta alle caratteristiche di questa location, che vuole essere anche un punto di partenza per scoprire l’isola”.  

Una meta dall’offerta ampia

Antigua offre davvero tanto anche per chi ama scoprire la vita fuori dal villaggio: a partire da Barbuda, isola gemella ma più “selvaggia” (e meno affollata), raggiungibile con brevi voli turistici o via barca in un’ora e mezza.
Tornando ad Antigua, Tropical Adventures (www.tropicalad.com) organizza una vasta gamma di esperienze: dai safari allo snorkeling nelle più belle tra le 365 spiagge dell’isola (come Halfmoon, Fryes e Darkwood), fino alla circumnavigazione di Antigua in catamarano, con tanto di pranzo a bordo a base di aragosta e tappa intermedia sulla piccolissima Green Island per un bagno tra le tartarughe, circondati da mille farfalle bianche e dal verde intenso che dà il nome all’isola.
Per chi vuole conoscere meglio la storia del Paese, si consiglia una visita al Dow’s Hill Interpretation Center, che offre un percorso multimediale (anche in italiano) sul passato dell’isola, fatto purtroppo anche di secoli bui di dominazione e schiavitù.
Vi trovate già nella zona di Shirley Heights, una collina fortificata dalla quale è possibile godere di una vista magnifica sull’English Harbour, il porto turistico chic e raffinato popolato da yacht e locali notturni (da segnalare l’Abracadabra – www.theabracadabra.com).
Affascinante la visita dell’Historic Nelson’s Dockyard, l’arsenale marittimo di Horatio Nelson, che è ancora in funzione ed è conservato come ai tempi del grande ammiraglio inglese.

Imperdibile l’esperienza di Stingray city (www.stingraycityantigua.com), dove è possibile fare il bagno nelle acque cristalline di Antigua circondati da decine di razze, che nuoteranno elegantemente al vostro fianco e si faranno persino fotografare con voi. L’alta stagione turistica, che va da dicembre ad aprile, si conclude con la festa dell’Indipendenza (il 18 aprile) e la regata della Sailing Week, mentre un altro appuntamento internazionale per gli amanti del mare è l’Antigua Yacht Show di fine novembre. L’evento più sentito e spettacolare è però senz’altro il carnevale, tra fine luglio ed inizio agosto, un festival di colori e musica con il rum che scorre a fiumi e un’allegria contagiosa che rende gli antiguani molto, molto meno british di quanto siano nel resto dell’anno.                

Tags: , ,

Potrebbe interessarti