Gaiasmart: l’app che trasforma il turismo in un gioco interattivo

Nell’epoca degli smartphone, dei tablet, delle free wi-fi zone e dei nativi digitali, il modo di fare turismo si trasforma e diventa una caccia al tesoro interattiva, una gara avvincente, una narrazione, un gioco da fare insieme agli amici o in famiglia. Tutto questo grazie a Gaiasmart (dove Gaia sta per giochi e attività interattive all’aperto), l’applicazione gratuita per smartphone che trasforma ogni viaggio in un gioco.

Per turisti (e turisti per caso), per famiglie con bambini, per chi ha voglia di imparare ed esplorare giocando. Per chiunque ami viaggiare e voglia scoprire (o riscoprire) una località camminando all'aria aperta, trasformando la visita turistica in un’esperienza alla ricerca di luoghi misteriosi, angoli sconosciuti e scorci delle più belle città.
Nata dalla giovane ProMuoviti e dalla fantasia di Caterina Pavan, storyteller, Ivan Manca, sviluppatore e Paolo Carli, architetto, Gaiasmart è un’applicazione e allo stesso tempo un catalogo online di itinerari turistici fuori dalle solite rotte.

Tappe da raggiungere, enigmi da risolvere, quiz divertenti ed approfondimenti interessanti. Gaiasmart vuol dire anche turismo sostenibile (ci si muove a piedi, in bici o con i mezzi pubblici) con doppio vantaggio: per il pianeta e per le persone, che vengono spronate e fare movimento all’aria aperta.

14 i percorsi tematici (per ora ma il numero è destinato ad aumentare), 3 a Milano, 6 a Torino, 1 a Venezia, 1 a Olbia, 2 a Pinerolo (To) e 1 a Torre Pellice (To). Per utilizzarla è sufficiente scaricare gratuitamente l’app, scegliere il percorso tra quelli disponibili nella zona in cui ci si trova, individuati tramite geolocalizzazione, e iniziare l’avventura. Sul percorso si incontreranno personaggi storici e di fantasia, si guarderà la città da prospettive originali e ad ogni bivio si potrà scegliere quale direzione seguire a seconda di interessi e curiosità. I bimbi potranno scoprire gli animali che “popolano” gli stemmi del Castello Sforzesco a Milano, quelli coinvolti nella storia e nelle opere del grande Leonardo Da Vinci, andare a spasso sui Navigli oppure sui sentieri del Parco del Valentino a Torino, tra natura e architettura.

Sempre a Torino, nel centro storico, si resterà colpiti dai luoghi legati alla magia nera e dalla golosità di quelli del cioccolato, dai segreti del quartiere di San Salvario, fare un salto nella storia antica del Quadrilatero Romano oppure seguire le tracce di Gulliver in zona Crocetta.
Mentre Venezia saprà sorprendere con i suoi luoghi sacri in un percorso alla scoperta delle religioni.

 

Tags:

Potrebbe interessarti

Nessun articolo collegato