Nicolaus, buoni riscontri dall’estero

Prosegue il percorso di affermazione anche su scala internazionale di Nicolaus: all'Itb di Berlino, cui l'operatore ha partecipato con un proprio stand, oltre alle 20 strutture esclusive a marchio Nicolaus Club, particolarmente apprezzate dai mercati francese e anglosassone, interesse hanno riscosso i pacchetti Nicolaus Experience che danno la possibilità di scoprire le bellezze di Puglia, Basilicata, Sicilia con base in un Nicolaus Club, insieme a escursioni con guide in lingua straniera.
Positivi riscontri per i circuiti Nicolaus Discovery in Puglia e Sicilia, con tour a data fissa, e di "Stay and Explore", itinerari tailor made per il mercato inglese con pochi cambi di hotel.
I buyer internazionali si sono concentrati, inoltre, sulla proposte individuali, sempre di carattere "esperienziale" – anche con una connotazione "luxury" – , che trovano soprattutto in Puglia una perfetta declinazione grazie ai circuiti delle Masserie d'Epoca che Nicolaus, da ormai 10 anni, propone sul mercato con una forte specializzazione. Numerose le richieste per le dimore di prestigio in affitto, proposte attraverso la nuova piattaforma www.rarovillas.com.
"I mercati stranieri, inglese, anglosassone e francese in testa, probabilmente come non avveniva da oltre un decennio, guardano strategicamente all'Italia come destinazione clou – afferma l'operatore -: tutte le regioni che ospitano i Nicolaus Club, dalla Puglia alla Sicilia, dalla Calabria alla Campania passando per Basilicata, sono state oggetto di richieste per il 2017.
Sul fronte tecnologia l'operatore è al lavoro per mettere a disposizione delle piazze estere le camere, soprattutto dei propri prodotti esclusivi, nei mesi meno richiesti dal mercato italiano, a partire da aprile e a fine stagione a ottobre e novembre.
"I mercati internazionali, con in testa i nord europei, possono essere molto interessanti per l'allungamento delle stagionalità. Questo può avvenire soprattutto se si riescono ad assicurare agli alberghi dei riempimenti interessanti a prezzi consoni. Sicuramente l'Italia, per il tipo di prodotto e per i costi, non potrà mai diventare un'alternativa ad altri Paesi dell'area mediterranea e medio orientale che in questo momento soffrono, ma può ricominciare ad attrarre in maniera efficace i mercati stranieri", commenta Gaetano Stea,  direttore commerciale Nicolaus.

Tags: ,

Potrebbe interessarti