Meridiana, verso lo “scontro frontale”

Meridiana fly e Meridiana Maintenance hanno comunicato alle Organizzazioni Sindacali e alle Istituzioni competenti l’avvio della procedura finalizzata alla messa in mobilità di 880 unità in esubero strutturale per Meridiana Fly (142 Piloti, 649 Assistenti di Volo e 89 Personale di Terra), di 75 unità per Meridiana Maintenance. Resta comunque confermato il target di 527 unità in esubero nell’ipotesi di accordo sul contratto di lavoro e realizzazione della partnership.

"L’apertura di tali procedure – continua la nota – avviene in coerenza con quanto illustrato dalle due aziende alle Organizzazioni Sindacali e alle Istituzioni competenti e risponde innanzitutto ai vincoli di tempistica esistenti, rappresentati dalla scadenza della Cassa Integrazione Straordinaria (30 aprile per Meridiana Maintenance e 26 giugno per Meridiana fly), e del termine del 30 giugno 2016 oltre il quale i trattamenti di sostegno del reddito al personale in mobilità andrebbero a ridursi in maniera significativa. In particolare, tenuto conto della durata della procedura di mobilità (75 giorni), l’Azienda aveva preannunciato come il 10 aprile 2016 fosse il termine ultimo per l’apertura delle procedure di mobilità.

Saranno immediatamente attivati gli opportuni confronti con le Organizzazioni Sindacali e le Istituzioni per definire l'utilizzo degli strumenti disponibili per la gestione del personale in esubero, che nelle due società complessivamente ammonta a 955 unità.

A tale riguardo si rammenta che in data 7 marzo l'azienda ha comunicato gli strumenti in grado di gestire il personale in esubero attuabili grazie ad un percorso condiviso fra l'azienda e i sindacati. In data 14 marzo l’azienda ha illustrato il Piano industriale del Progetto di partnership con Qatar Airways. In data 23 marzo sono stati quantificati, per singola categoria, i fabbisogni aziendali, il conseguente surplus di personale e i relativi strumenti di recupero, con particolare riferimento ai benefici che deriverebbero dal Progetto di partnership con Qatar Airways, laddove finalizzato."

L'Unione Sindacale di Base prende posizione e in una nota dichiara: "E' chiaro che l'Azienda sta trascindando lavoratori e sindacati verso lo scontro frontale. Lunedì 11 Aprile dalle ore 9:00 ci sarà il presidio dei lavoratori presso l'hangar 4 aeroporto Malpensa in occasione della convocazione per alcuni dipendenti Meridiana (secondo turno) per  la firma  della proposta di lavoro-truffa in Air Italy, la controllata di Meridiana in cui da anni si trasferisce l'attività.
Contratti che non solo sono inaccettabili poiché ultrattivi rispetto la fine della cassaintegrazione ma che ribadiscono la volontà aziendale di mantenere le due realtà separate.

 

Tags: , ,

Potrebbe interessarti