Turismo prioritario per la Costa D’Avorio

In questa settimana, dal 19 aprile ad oggi, alti rappresentanti del turismo provenienti da diversi Paesi africani, tra cui 18 ministri del Turismo, si sono riuniti ad Abidjan, in Costa d'Avorio, per discutere le sfide del settore e le priorità del programma di lavoro dell’Unwto nel continente.

Turismo e etica, turismo e sicurezza, e l'Anno Internazionale del turismo sostenibile per lo sviluppo, da celebrare nel 2017, sono alcuni dei temi all'ordine del giorno della riunione. Gli eventi che si svolgono in Costa d'Avorio mostrano un chiaro sostegno al Paese a seguito dei tragici eventi che hanno avuto luogo a Grand-Bassam a marzo scorso, e il riconoscimento da parte del governo della Costa d'Avorio del ruolo del turismo nello suo sviluppo.
"La Costa d'Avorio è uno degli esempi più evidenti del grande potenziale del turismo africano, che detiene notevoli beni naturali e una diversità culturale tradizioni uniche – ha dichiarato il segretario generale dell’Unwto, Taleb Rifai, in apertura dei lavori -. Continuare a promuovere il turismo in questa parte del mondo può davvero fare la differenza, non solo per la società nel suo complesso, ma per la percezione del continente africano nel mondo”.

In questa occasione, le delegazioni presenti e il segretario Rifai hanno visitato Grand-Bassam per rendere omaggio alle vittime dell'attentato di 13 Marzo 2016. "Grazie per essere venuti a Grand-Bassam e rendere un tributo alle vittime – ha detto il presidente della Costa d'Avorio Alassane Ouattara -. Vi ringraziamo per aver mantenuto nel nostro Paese il meeting, è stato molto importante per noi".
L'importanza del turismo in Costa d'Avorio ha trovato conferma nell’accettazione da parte del presidente Ouattara della lettera aperta su Viaggi e Turismo dell’Unwto-Wttc, orientata ad aumentare la consapevolezza e il sostegno del turismo al più alto livello politico.

Tags: ,

Potrebbe interessarti