Pagamenti virtuali, novità da Sabre

Sabre con Sabre Virtual Payments rimarca il suo impegno ad andare incontro alle esigenze dei viaggiatori del ramo corporate. “Abbiamo deciso di concentrare i nostri investimenti in una soluzione per pagamenti virtuali che potesse essere integrata a Sabre Red Workspace – ha affermato Clinton Anderson, senior vice president,  traveler experience -. Ora siamo decisi a proseguire nella strada intrapresa, rendendo questa soluzione disponibile anche per GetThere, il nostro strumento di prenotazione online, e TripCase, la nostra app per la gestione degli itinerari”. Nel corso degli ultimi 12 mesi, il numero di carte virtuali create utilizzando Sabre Virtual Payments è aumentato del 150% a livello globale.

La possibilità di generare numeri di carta unici per ogni viaggio riduce l’esposizione alle truffe, aiuta le grandi società a gestire i propri programmi di viaggio (garantendone la conformità alle policy) e consente di risparmiare tempo prezioso durante i processi di riconciliazione.

Le carte virtuali erano principalmente utilizzate per pagare le prenotazioni alberghiere, ma l’alloggio è solo una delle diverse parti che compongono il viaggio. Ora i clienti di Sabre hanno la possibilità di utilizzarle anche per le prenotazioni aeree, i servizi ancillari, le service fee, gli addebiti per l’utilizzo delle carte di credito e i servizi ferroviari. E per soddisfare le esigenze delle agenzie, Sabre ha recentemente implementato Sabre Virtual Payments Ticketer, un’applicazione software che offre una vasta gamma di opzioni di pagamento e addebita i costi relativi a posti, bagagli, service fee e altri addebiti per l'utilizzo di carte di credito sulla stessa carta usata per corrispondere l’importo dei biglietti aerei.  Inoltre, questo prodotto integra Sabre Virtual Payments con tutti i vettori che richiedono l’emissione immediata dei biglietti, conosciuti anche come vettori Guaranteed Ticketing.

Tags:

Potrebbe interessarti