La rivoluzione Marsupio Day

L’edizione 2016 del Marsupio Day si preannuncia particolare. Il workshop organizzato da Marsupio Group per le adv, a cui possono partecipare anche i punti vendita non affiliati, si presenta all’appuntamento del 7 maggio con una veste nuova. “Quest’anno abbiamo arricchito la formula – annuncia il vicepresidente Massimo Caravita -, con un convegno importante in apertura di workshop, incentrato su un tema attuale, il fondo di garanzia, che passa da nazionale a gestione privata a seguito del decreto legge che ha provveduto all’annullamento del fondo di garanzia nazionale”.

Problemi e soluzioni
Analizzare problemi e fornire soluzioni. L’obiettivo del convegno (e del Marsupio Day, ndr) è anche questo. “Cercare soluzioni per sostenere le aziende a dotarsi del fondo di garanzia privato”. Il tema è molto sentito da tutto il comparto, non solo dalle adv, ma anche dai t.o. “Per questo non potevamo non soffermarci sull’argomento vista anche la scadenza prossima del 30 giugno entro la quale adeguarsi”, sottolinea Caravita. Il manager ricorda anche che l’Europa non ha chiesto di eliminare il fondo, “ma di veri- ficarne capienza e funzionalità. La risposta italiana è stata quella di ribaltare il problema al privato”. Le problematiche che ne conseguono per adv e t.o. sono chiare, visto che ogni azienda si deve dotare di una propria copertura “o in forma fideiussoria o assicurativa, il che rappresenta un costo ulteriore inaspettato. Per Marsupio è importante trovare soluzioni per le adv”, afferma Caravita e, a quanto si apprende, durante il convegno le soluzioni non tarderanno a venire.

“Occhio” ai nomi
C’è un altro aspetto che non deve passare inosservato, perché lo si potrebbe leggere come eventuale risposta ad un tema di settore rimasto ancora aperto. Basta dare un’occhiata ai relatori del convegno di apertura, organizzato in collaborazione con Fiavet Emilia Romagna e Marche e Fto, per avere un’idea. Già questa vicinanza qualche riflessione la induce a fare. Tra i relatori ci saranno, infatti, il presidente della Fiavet regionale Paolo Mazzola, Francesco Sottosanti, direttore generale di Fto, l’avvocato Barbara Monti, consulente legale Fto, l’avvocato Federico Lucarelli, consulente legale Fespit, e Ofelia Oliva, segretario nazionale con delega al turismo di Adiconsum. Oltre all’innovazione, il Marsupio Day conferma la formula tradizionale del workshop, dove sono protagoniste le adv, che incontrano i fornitori partner di Marsupio. Questi ultimi  “sono stati diversificati e implementati. Abbiamo fatto un adeguamento del portfolio in modo che fosse più rispondente alle richieste del mercato”, spiega il manager.
Al workshop saranno presenti una quarantina di fornitori e un centinaio di agenzie. Riconfermati l’incontro con le eccellenze sarde offerte da Delphina e l’appuntamento con “Il libro per la tua estate”.

Mare Italia prodotto
di riferimento

L’estate come si annuncia? Secondo Marsupio è “l’estate in cui il Mare Italia rappresenta il punto di riferimento in termini di prodotto. I numeri ci danno abbastanza conferma – dice il manager -, anche se ancora qualche fornitore soffre”. In particolare sono quelli non identificati con un prodotto di qualità e dal buon rapporto qualità-prezzo. Dal canto suo Marsupio ha rafforzato i fornitori sul Mare Italia, “con nuovi ingressi e  maggiori azioni di prodotto realizzate con fornitori già partner”, ma ha potenziato anche quelli sulla Grecia continentale, così come l’Adriatico orientale. Poi ci sono le operazioni sul lungo raggio, che sta andando “molto bene tra Stati Uniti e Caraibi”. Il messaggio è chiaro, “il prodotto c’è, intermediato o non. Le adv hanno gli strumenti per tutte le destinazioni, in termini di formule di vendita e per marginare”.

Rivoluzione social
L’innovazione passa anche dalla svolta social che avrà l’evento. Il Marsupio Day sarà infatti live sui canali social del network, con post su Facebook, live tweeting e diretta streaming.                            

Tags: , , , , , ,

Potrebbe interessarti