Primo trimestre in rosso per Lufthansa

Il primo trimestre si chiude in rosso per Lufthansa. La compagnia ha registrato un risultato netto negativo per 8 milioni di euro, rispetto all'utile di 425 milioni dello stesso periodo dello scorso anno, che, però, includeva benefici per 503 milioni di euro dalla vendita di quote di JetBlue. La compagnia, riportano fonti di stampa, ha dichiarato che potrebbe tagliare ulteriormente la capacità e ristrutturare le attività cargo per reagire al declino dei prezzi.

Tra i dati, è in miglioramento l'Ebit, che riduce le perdite a 49 milioni di euro rispetto ai 144 di un anno fa. L'Ebit adjusted è a 53 milioni rispetto ai 167 milioni dello stesso periodo del 2015. I ricavi totali registrano una flessione dello 0,8%, a 6,92 miliardi di euro rispetto ai 6,97 miliardi dello stesso periodo dell'anno precedente. Sebbene il volume di passeggeri sia stato significativamente più alto, i ricavi da traffico hanno segnato una flessione del 3,9%.

Lufthansa, in merito alle stime per l’anno 2016, prevede comunque un Ebit adjusted leggermente superiore a quello dello scorso anno di 1,8 miliardi di euro.
 

Tags:

Potrebbe interessarti