Più Italia per Korean Air

E' stato Annalisa Tomei, passangers sales manager di Korean Air a illustrare le performance in Italia del vettore, che dal prossimo 3 giugno aumenterà le frequenze da Roma da 4 a 6, mantenendo i tre voli da Milano. “Colleghiamo l'Italia con la Corea con i Boeing 777-300ER configurati in tre classi di servizio, First Class, Prestige Class ed Economy – ha rimarcato la manager -. Alla luce dell'incremento dei passeggeri trasportati nei primi 3 mesi del 2016, pari a+27% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, la compagnia ha deciso l'aumento delle frequenze migliorate negli orari,  sia per consentire gli avvicinamenti da altre città italiane grazie ai voli Az in code share, sia per i proseguimenti su altre destinazioni dell'Estremo Oriente”. Evidenziato che sui voli dall'Italia verso Seul è stato raggiunto un ottimo load factor. “Siamo su una media dell'80% – ha sottolineato la Tomei -. Il prossimo step sarà l'introduzione del volo quotidiano da Roma”.

Raffaele Pasquini, head of airport marketing development Adr, ha evidenziato che da Fiumicino Korean Air ha trasportato 280.000 pax  nel 2015, con una crescita del 35% rispetto al 2014. “La Corea sta aprendo al turismo e il mercato è nuovo e effervescente – ha commentato il manager. Oltre ai passeggeri business, si sta allargando la fascia leisure. Inoltre – grazie all'alleanza Sky Team, con i quattro voli Alitalia, i collegamenti per Seul da Roma Fiumicino, sono complessivamente dieci”.
La compagnia nata nel 1969, una flotta di 166 aeromobili,  ha trasportato nel 2015 quasi 25 mln di pax. Nell'anno in corso sarà inaugurata una nuove rotta per Okinawa, in Giappone e saranno riaperte quelle su San Pietroburgo e Irkutsk in Russia e su Pohang in Corea. a.to.
 

Tags: ,

Potrebbe interessarti