Thailandia: è l’ora del turismo ecologico e esperienziale

“Cresciamo del 10% da gennaio a marzo e siamo sulla stessa linea positiva per il forward booking. Credo cha a questo punto potremmo anche rivedere la nostra stima di crescita del 6% nel 2016”. Sandro Botticelli, direttore marketing dell’Ente di promozione turistica thailandese (TAT) è ottimista leggendo i dati dell’ottavo anno di crescita consecutiva della destinazione orientale.

Molti gli eventi di promozione rivolti  al pubblico, tra cui una maratona a Roma il prossimo 9 settembre, la  Thai Run, oltre a diverse puntate di Overland in onda a luglio girate attraversando la Thailandia.  Donna Avventura a ottobre racconterà invece la parte Nord del Paese e i tour nei villaggi rurali .

“Il turismo Community Based è quello che fa più tendenza in questo momento e sarà quello che promuoveremo quest’anno, dando la possibilità non solo di dormire e mangiare con gli abitanti dei piccoli villaggi, ma condividere con loro anche esperienze quotidiane, come la raccolta del riso, la scuola al telaio “.  “Questo turismo partito su mercati come quello scandinavo e inglese è stato molto apprezzato, ora è il turno dell’Italia e siamo sicuri di trovare riscontro nei viaggiatori alla ricerca di itinerari esclusivi e esperienze diverse”.  Tantissimi i collegamenti verso il Paese e la competitività che ha generato offerte molto appetibili, anche da parte di compagnie storiche sulla destinazione come Thai Airways, che ha mantenuto il volo da Roma con offerte interessanti. 

Tags: ,

Potrebbe interessarti