Le signore della Gran Bretagna

Non hanno mancato il loro appuntamento con Explore Great Britain, sono loro le Great Britain seller italiane che ci hanno rappresentato a Liverpool in occasione del workshop. L’azienda più longeva è quella guidata da Ketty Mangoni, sales manager di  Holidays Empire attiva dal 1989 e ancora consolidata con il 65% del fatturato derivante dalla Gran Bretagna. Non solo soggiorni studio, “ma presto anche Work Experience”. Londra è la prima destinazione e il 35% di coloro che vi si recano sono in cerca di tour personalizzati e tematici. “La nostra è un’offerta completa, che va dai soggiorni studio alla locazione di appartamenti, dai gruppi ai walking tour, dai fly and drive ai tour di gruppo in pullman con guida italiana”. Cornovaglia, Devonshire, Scozia, Irlanda del Nord sono i più apprezzati dalle agenzie per un target medio giovane. Sviluppato anche il prodotto business, soprattutto incentive, venduto soprattutto nelle agenzie del Triveneto, Lombardia, Puglia e Campania.
E’ specializzato in target studentesco, invece, 3S Soggiorni Studio. “Abbiamo iniziato nel 1993 e ci siamo subito orientati al prodotto studenti”, dice Daniela Socci, manager del tour operator che ha sviluppato ogni tipo di offerta per studiare nel mondo. “Il 90% del fatturato lo dobbiamo a soggiorni studio, di cui la maggior parte in Gran Bretagna, tra ragazzi alla pari, e adulti che hanno  bisogno della certificazione Ielts”.
Per Europa World, uno degli operatori del consorzio Quality Group rappresentato a Liverpool da Paola Mongiò, la Gran Bretagna esprime la metà del fatturato solo con il turismo. “Sono 800 le pratiche complessive dello scorso anno, con una lieve flessione di passeggeri, ma in aumento di fatturato grazie ai tour di gruppo da 25 a 49 persone”. Tra i prodotti prediletti, Londra abbinata alla Cornovaglia, la Scozia fino alle Orcadi. “I nostri pax, piuttosto anziani, prediligono la guida in italiano”.
“La Gran Bretagna è la nostra seconda destinazione in Europa – ci dice Rossana Michelini, responsabile di Caldana-Utat Viaggi – i prodotti che sono maggiormente apprezzati sono i viaggi guidati; abbiamo 10 itinerari da catalogo”. “Operiamo in pullman, un settore che ha il suo mercato tuttora importante”. “Seguiamo sempre le indicazioni di Visit Britain, omologando il prodotto alle promozioni. Quest’anno, per esempio, abbiamo inserito Londra e Giardini d’Inghilterra, e L’Inghilterra di Shakespeare”. 
E’ il lusso nei servizi che determina invece le scelte di Boscolo rappresentato da Petra Stranic, groups operations manager. “Il trend è al raddoppio sulla Gran Bretagna”. “I prodotti che stanno ottenendo i migliori risultati sono Cornovaglia e Scozia, ma stiamo cercando di sviluppare tour al centro dell’Inghilterra”. “Da noi le agenzie cercano servizi di alto livello, esigenze particolari da soddisfare: dal tour dei ristoranti stellati, a gruppi interessati a particolari tematiche”. 
Viaggi del Toghiro ha il catalogo Europa, dove la Gran Bretagna ha un ruolo importante. Propone, oltre Londra, Cornovaglia e Galles, il fly and drive, il distretto dei laghi, la Scozia con le isole anche in tour di gruppo guidati. Annamaria Tondi, direttore del t.o., ha inserito in catalogo anche pacchetti speciali su golf, benessere, pesca, sia individuali che di gruppo. E’ invece all’esordio Easy Holidays portale italiano di vendita internazionale, curato dall’esperta Laura Brambilla. “La nostra è una piattaforma b2c che sta con- cludendo la sua fase di start up per aprirsi al b2b con prezzi molto competitivi”. Esordio da tour operator anche per Valentina Bosco, agente di viaggio specializzata in Gran Bretagna di Quattro Passi. “Ho iniziato a creare percorsi per colleghi che mi chiedevano consigli come BritAgent, oggi rappresento il miglior rivenditore del Piemonte di questa destinazione”. “Come t.o, quest’anno, il primo, ho fatto 100 pax incentrati su viaggi molto particolari a Londra o gruppi alla ricerca di dettagli inediti”.
Altro esordiente è Gialpi. Il t.o. di Castellamare di Stabia, dopo 25 anni di prodotto Italia, si accaparra l’asso Ornella Lari, esperta pluriennale di Europa, e con lei costruisce il primo catalogo. “Abbiamo molte partenze a date fisse per la Gran Bretagna – racconta la product manager –; le nostre proposte si chiamano Let’s Go e costituiscono dei grandi classici di viaggi di gruppo con prezzi molti attraenti, adatti a tutte le tasche e indicati per una clientela non indipendente”.                                   .

Tags: , , , , , , , , ,

Potrebbe interessarti