Magical Kenya Travel Expo: attesi oltre 35 mercati

Sono attesi più di 170 buyer provenienti da oltre 35 mercati chiave per il Kenya (Europa, Asia, Americhe, Africa e Medio-Oriente) alla prossima edizione della Magical Kenya Travel Expo 2016.

L’Mkte, quest’anno, avrà luogo dal 12 al 14 ottobre presso il Kenyatta International Convention Centre e il tema dell’esposizione sarà “Turismo per tutti: esplora le possibilità senza fine della sfera turistica. Un tema scelto anche a seguito delle recenti iniziative intraprese dal Kenya per incoraggiare e favorire il turismo e i diversi prodotti turistici che la destinazione offre.

In occasione del recente lancio dell’edizione di quest’anno dell’esposizione, la ceo di Ktb, Jacinta Nzioka-Mbithi ha sottolineato come l’expo abbia giocato e giochi tuttora un ruolo fondamentale per la crescita del turismo domestico all’interno dell’area dell’Africa dell’Est, registrando una crescita esponenziale per gli arrivi turistici per il primo trimestre del 2016 (gennaio-marzo 2016).

“L’Uganda è il nostro miglior mercato all’interno della regione ed ha registrato una crescita del 16% negli arrivi per quanto riguarda i risultati del primo trimestre (gen-mar 2016) con un numero pari a 8.200 visitatori, in crescita rispetto ai 7.072 arrivi dello scorso anno, medesimo periodo di riferimento – ha affermato Jacinta Nzioka-Mbithi -. Il Ruanda, per contro, ha registrato una crescita del 20,1% per un valore di 2.815 arrivi, in crescita rispetto ai 2.344 dello stesso periodo dell’anno scorso. L’Etiopia ha registrato un incremento del 51% negli arrivi, passando dai 2.274 del 2015 (gen-mar) agli attuali 3.454”, ha aggiunto Jacinta Nzioka-Mbithi, che ha inoltre sottolineato come il 94% degli espositori dell’anno scorso fossero repeater. 

L’esposizione accade in un momento in cui i prodotti turistici sono stati sottoposti ad un’intensa opera di diversificazione, con uno slancio particolare ai segmenti sport e Mice. L’expo, inoltre, capita anche in un momento in cui le misure intraprese dal Governo per sostenere il settore turistico, compresi gli incentivi charter, la cancellazione dei costi del visto per i ragazzi sotto i 16 anni, così come la riduzione delle park fee da $90 a $60.

Quest’anno, Ktb ha stretto accordi con il settore privato al fine di sviluppare degli itinerari pre-tour professionali che siano al 100% esperienziali e su misura rispetto agli interessi specifici dei buyer. I primi tre giorni dell’esposizione saranno esclusivamente dedicati al business e agli incontri tra il travel trade keniano e i buyer internazionali.

Tags:

Potrebbe interessarti