Accor: progetti di crescita su Onefinestay

“Non cambia nulla il nostro accordo con Accor e in un certo senso cambia tutto”. Federico Oneto, general manager Italia di Onefinestay spiega che l’acquisizione del 100% di Onefinestay non cambierà lo stile del gruppo.

“Siamo ora all’interno di un gruppo che coinvolge attraverso i diversi marchi 23 milioni di persone nel mondo dando una garanzia di brand che significa lusso per coloro che sono in cerca qualcosa di diverso”. 

“La crescita della domanda di appartamenti credo abbia fatto intuire le possibilità di questo mercato e all’interno di esso Accor credo abbia cercato il top di gamma”. Accor ha rilevato il 100% di Onefinestay a fine aprile lasciando la società del tutto indipendente. “Cresceremo in 40 città nei prossimi 5 anni secondo il nuovo business plan: per noi è l’inizio di una nuova avventura”.  Il target di mercato restano le donne casalinghe tra i 33 e i 55 anni che pianificano una vacanza per la famiglia seguite dai business man che devono soggiornare a lungo in alcune città e non vogliono trovarsi di fronte alla freddezza del residence o dell’hotel.

Tags: ,

Potrebbe interessarti