I Grandi Viaggi: “Estate anomala”

Stimolare l’interesse del cliente finale e la voglia di proporre il brand Grandi Viaggi in agenzia: su questi due versanti sta lavorando Ciro La Rocca, responsabile vendite Italia de I Grandi Viaggi, per spingere le prenotazioni.

“Siamo partiti bene – premette il manager – con vendite ottime, ma poi a metà maggio c’è stato il rallentamento. Ora si avvertono i segni di ripresa per il sotto data. Ci stanno chiedendo posti per la settimana del 2-9 luglio. E’ tornato il last minute”.

Un andamento strano quello della stagione in corso. “Il fatto è – spiega La Rocca – che funziona molto bene l’advanced booking, ma quando scade le vendite si bloccano. Poi c’è stato il maltempo a maggio, il ponte festivo, le tasse da pagare, le elezioni dei sindaci, la Brexit…”. E allora l’azienda si muove in diverse direzioni, per esempio invitando alcuni blogger nei villaggi per vedere da vicino il tipo di ospitalità e trasmettere la proprio esperienza sui blog. “Il cliente ormai cerca le recensioni sui blog, che ritengono mezzi utili”. Poi c’è l’iniziativa #grandiviaggiacasamia, oltre all’invito inoltrato, attraverso le agenzie, ai clienti opinion leader per entrare in contatto con il prodotto Igv. Sul trade la società ha promosso il contest del cliente misterioso: 20 ex capi villaggio si fingono clienti e se un’agenzia propone in prima battuta il prodotto Igv viene premiata con una vacanza gratis.

A questo si aggiunge l’operazione Happy dedicata ai banconisti e che prevede la ricompensa di 300 euro ogni due pratiche definite. L’estate Italia, ad oggi, vede le pratiche per individuali “in crescita del 6% rispetto allo scorso anno, ma a fine aprile registravamo un +30%, e agosto è ancora da vendere”. Sul lungo raggio tirano Cuba e Zanzibar. Altro spunto di marketing è quello delle settimane speciali, “che attirano i clienti di nicchia”. A luglio al Santa Clara saranno presenti i campioni di Masterchef. Parlando di concorrenza, il manager spiega che “i nostri competitor diretti non sono i brand tour operating, ma l’hotel 5 stelle”. l .d.

Tags:

Potrebbe interessarti