The Floating Piers: rincari per gli hotel del lago d’Iseo

Ultima settimana per camminare sull’installazione The Floating Piers dell’artista bulgaro Christo, che sta rilanciando il turismo del lago d’Iseo.

L’Osservatorio Trivago ha analizzato l’andamento dei prezzi delle principali strutture ricettive dei comuni affacciati sul lago lombardo e non mancano le sorprese: in vista dell’ultima settimana si registrano aumenti fino al 137%, con prezzi medi a notte che arrivano a superare i 250 euro in camera doppia.

Chi vuole pernottare nei pressi de lago d’Iseo nella prossime settimane dovrà prepararsi a sborsare una cifra ingente. Nelle ultime settimane infatti l’aumento di interesse da parte di turisti nazionali e internazionali ha fatto felici gli albergatori locali, che ora si ritrovano stanze piene e la possibilità di alzare nettamente i prezzi per le ultime sistemazioni rimanenti. Succede ad esempio ad Iseo: mentre la media per una camera doppia la settimana prima dell’apertura della mostra era di 136 euro ora il prezzo è salito dell’81% attestandosi a una media di 247.

Situazione ancora più estrema a Sarnico, il piccolo comune è quello che ha fatto registrare un aumento maggiore arrivando ad un rincaro dei listini del 137%, registrando una tariffa media per l’ultima settimana di 266 euro. Minori infine gli aumenti a Lovere (+59%), Pisogne (+63%) e Riva di Solto (31%). Mentre una soluzione più conveniente può essere quella di soggiornare a Brescia, dove i prezzi degli hotel sono aumentati “soltanto” del 25%.

 

Tags:

Potrebbe interessarti