Tourix, la startup per le adv

E' operativa da fine aprile Tourix la start up che aiuta le agenzie a vendere online. Così recita la nota, da cui si apprende che la startup è nata con l’obiettivo di dare visibilità ai viaggi che le agenzie in tutta la penisola organizzano, sia di gruppo sia individuali, facendole uscire dalla logica “del vendo ai clienti della mia zona”, per raggiungere attraverso il web potenziali interessati in tutta la Penisola.

Il portale, tourix.it , funziona con un motore di ricerca che permette di filtrare le proposte delle agenzie per destinazione, per tema di viaggio e per tipologia di viaggio (individuale o di gruppo). Presenta inoltre classifiche che mettono in evidenza le mete più richieste. C'è la sezione last minute che permette alle adv di pubblicare e rivendere viaggi di loro clienti non coperti da assicurazione, tentando di recuperare almeno una parte dell’importo.

E l'idea che è venuta a due ex agenti di viaggi: “Siamo state ispirate da siti come Immobiliare.it che ha stravolto il mercato immobiliare mostrando prima al cliente sul web le case potenzialmente appetibili e poi, facendo in modo che si rivolgesse all’agenzia immobiliare che le propone. Abbiamo pensato perché subire solo il web e non diventare protagonisti della scena online? Perché non uscire dai confini dettati dal proprio bacino d’utenza? Prima di partire sono state scandagliate tutte le agenzie viaggi sul territorio nazionale per valutare quante avrebbero potuto avere dei prodotti da inserire sul portale. Ne sono state selezionate poco più di 2.000 che verranno contattate e visitate nei prossimi mesi. Ci siamo anche rese conto che poche agenzie italiane sono attrezzate per vendere online e spesso (se li hanno), dispongono solo di siti vetrina che non valorizzano le offerte che promuovono".

Lo scenario di mercato
Fino a fine luglio l’inserimento per le agenzie che volessero aderire al portale è gratuito. In un secondo momento si può scegliere tra la formula “pay per lead” oppure acquistando pacchetti che consentono l’inserimento dei propri viaggi, il prezzo varia in base al numero di viaggi proposti.

Gli strumenti 
Altro elemento fondamentale è che il portale non è pensato solo in un’ottica b2c, bensì anche e soprattutto in b2b, quindi sotto forma di collaborazione tra le varie agenzie.

Le agenzie che aderiranno al portale avranno accesso anche ad un’area riservata, dove vedere i viaggi inseriti, visionare le richieste arrivate ed entrare in contatto con le altre agenzie viaggi per la rivendita dei singoli prodotti. Il portale conta di attrarre clienti sia attraverso i social, sia con campagne stampa mirate e l’invio di newsletter a cadenza regolare. 

Tags:

Potrebbe interessarti

Nessun articolo collegato