Allarme Enac, aeroporti senza risorse

Passeggeri in crescita, scali non adeguati, scalata delle low cost, aeroporti minori destinati a morire e sicurezza aeronautica consolidata. E' quanto emerso dal Rapporto Enac illustrato dal presidente Vito Riggio e dal direttore generale Alessio Quaranta. Non sono mancate le considerazioni positive al nuovo corso dell'Alitalia, incitata a continuare su questa strada. In realtà l'ex compagnia di bandiera, lo scorso anno, è stata superata ampiamente da Ryanair sul traffico europeo con 19 mln di pax, mantenendo però il primato sul traffico domestico. Anche easyJet ha ottenuto una importante fetta di mercato con 11,6 milioni di passeggeri.
Sulla sicurezza, Riggio ha rimarcato che malgrado i fatti di terrorismo e l'incidente di Germanwings catalogato come un atto suicida, il 2015 per l'aviazione civile rimane il migliore anno di sempre. Inoltre, ha tirato le orecchie a chi avrebbe dovuto occuparsi dell'adeguamento strutturale di quei piccoli aeroporti italiani che non si sono attrezzati alla crescita del traffico, malgrado tutte le previsioni. “Almeno dieci aeroporti sono destinati a sparire – ha sottolineato Riggio -. Soprattutto quelli che hanno vissuto comprando traffico dalle low cost, ma che non sono stati in grado di guardare al futuro. Nella panoramica italiana, solo Fiumicino ha un progetto di vera espansione”. E su Fiumicino Fabrizio Palenzona, presidente di Assaeroporti, ha confermato che entro il 2019 sarà pronto il nuovo terminal, ma che se non ci saranno interventi su altri scali, il sistema aeroportuale italiano, a fronte della crescita prevista di 300 milioni nel 2039, sarà destinato al collasso.
Anche per il viceministro delle infrastrutture e dei Trasporti Riccardo Nencini, il problema è stato non rendersi conto che mentre tutta l'Europa si adeguava attrezzando gli aeroporti e creando un sistema di intermodalità, in Italia si stava a guardare. “La verità  – ha detto il manager – è che gli aeroporti non hanno risorse per investire e che il tempo sta per scadere”.

Tags: ,

Potrebbe interessarti