Mare Italia: successo in agenzia

Mare Italia sempre più amato, dagli italiani e dagli stranieri. Il dato emerge con chiarezza da più parti, a partire dai risultati dell’indagine dell’Osservatorio Guida Viaggi su un panel di agenti cui è stato chiesto come stiano andando le vendite di questo prodotto. Il 44% dei rispondenti ha affermato che si vende meglio dello scorso anno, mentre il 30% registra performance in linea con il 2015. Poco meno di una adv su cinque, il 19%, osserva un trend negativo.
Considerazioni confortanti per il balneare nostrano arrivano anche dalle riflessioni, e dai numeri, che abbiamo raccolto da diversi protagonisti del turismo online.

Spiagge italiane, richieste al top
“Come rivela lo studio “Vita da Spiaggia”, condotto da Expedia – dichiara a Gv Fabrizio Giulio, managing director Brand Expedia in Italia -, che disegna il profilo di italiani e stranieri in vacanza al mare, l’Italia si classifica al secondo posto come meta da spiaggia più amata dai viaggiatori europei, preceduta solo dalla Spagna: scelgono il nostro Paese soprattutto i tedeschi e gli austriaci”. In particolare, secondo i dati relativi alle prenotazioni per l’alta stagione, i tedeschi amano la riviera veneta (47,47%) e, sulla costa romagnola, Rimini (38,42%). Gli altri europei, quando visitano il Belpaese, preferiscono dedicarsi alle città d’arte, in primis Roma, con una buona performance anche di Milano. Sempre analizzando i dati di prenotazione, per l’estate si prevede nel nostro Paese, soprattutto nelle località di mare, anche una buona affluenza di turisti italiani: l’Italia infatti è al primo posto nella top 10 delle destinazioni preferite dai nostri connazionali. “Alcune destinazioni, in particolare, hanno registrato una notevole crescita di turisti italiani: Olbia e la Costa Smeralda quasi il +104%, Trapani il +83%, il Salento e la Puglia circa il +65%, la parte Sud della Sardegna +62% e Rimini circa il +50%”.

Città d’arte in evidenza
In casa Booking.com, il regional director per l’Italia, Andrea D’Amico, rende conto di un’ottima domanda per tutta l’estate in tutte le destinazioni di mare del Belpaese. “E’ molto probabile che molte località raggiungano il tutto esaurito con molto anticipo rispetto al passato –ci dice il responsabile -. Questo è principalmente dovuto al continuo aumento di prenotazioni dall’estero, grazie anche allo sviluppo delle piattaforme online che facilita gli spostamenti oltre confine. Un’altra conseguenza positiva è che i flussi turistici estivi non si concentrano più solamente sulle destinazioni di mare, ma anche sulle città d’arte che un tempo erano poco gettonate nei mesi più caldi”.
E che le grandi città d’Europa registrino consensi anche in alta stagione lo conferma anche eDreams. Se, infatti, “il mare per le vacanze estive rappresenta sempre la scelta preferita dagli italiani”, dichiara Georgina Bisono, head of Air eDreams Italia, anche i city break nelle classiche capitali europee, come Barcellona, Londra, Parigi, ed Amsterdam, sono molto popolari “grazie all’intramontabile fascino di queste città e alla ricca offerta di eventi nel periodo estivo”. Uno sguardo ai dati di prenotazione voli per l’estate ci permette di dire, ad oggi (fine giugno, ndr), che la prima posizione della classifica delle mete più richieste dagli italiani, resta invariata rispetto al 2015. Catania è saldamente al comando delle mete preferite dai connazionali, seguita da Ibiza (quarta lo scorso anno) e Palermo, che perde una posizione ma registra un incremento del 12% nel numero di presenze. Escono dalla Top ten del 2016 Roma e Milano (trainata nel 2015 dall’Expo), a favore di Amsterdam e Trapani. Ibiza è tra le mete che hanno incrementato di più il numero di presenze nel 2016, passando dal quarto posto dell’anno scorso al secondo di quest’anno, con il 44% di passeggeri in più. Se le prenotazioni degli italiani sono in crescita del 35%, da notare che quelle dei viaggiatori europei (francesi, spagnoli, britannici e tedeschi) verso l'Italia segnano un incremento dell’80% rispetto al 2015.

Italiani amanti della Spagna
“Dall’analisi delle ricerche di voli effettuate dagli Italiani su Skyscanner.it per le loro partenze estive emerge distintamente un aumento di interesse verso le destinazioni europee di prossimità, con Spagna, Italia e Grecia ad occupare i primi tre gradini del podio”. Questo quanto riferisce Filippo De Matteis, marketing manager per l’Italia di Skyscanner. L’Italia risulta al momento il secondo Paese più ricercato dagli Italiani in assoluto, dopo la Spagna “che fino ad ora mostra un incremento di ben 13 punti percentuali rispetto all’anno scorso”. Per quanto riguarda le destinazioni nazionali, per ora si nota una netta predominanza di ricerche verso le due isole maggiori, Sicilia e Sardegna, “che vedono i loro aeroporti principali in cima alla classifica delle destinazioni più ricercate. In particolare, Palermo (+9%) e Trapani (+18,49%) si segnalano per il loro robusto incremento nelle ricerche rispetto al 2015”. A livello internazionale, “Ibiza rimane l’sola più ricercata con un aumento del 9% rispetto alle ricerche, seguita da Santorini (+11%) e Mikonos (+13%), mentre Cuba si conferma la più ricercata fra le isole di lungo raggio. Tenerife (+28%) e Malta (+31%) sono invece le isole che vedono il maggior incremento di interesse rispetto allo scorso anno”. Per aiutare i viaggiatori a trovare le offerte migliori, Skyscanner ha elaborato uno studio sul miglior momento per prenotare: acquistare un volo nazionale in Italia con circa 1 mese di anticipo rispetto alla partenza permette un risparmio di circa il 17,4%.

Tags: , , , , ,

Potrebbe interessarti