Vueling illustra a Enac misure e piani di contingenza

Questa mattina, presso la sede centrale dell’Enac, il direttore generale Alessio Quaranta ha incontrato l’a.d. della compagnia spagnola Vueling, Javier Sánchez-Prieto, per dare seguito alla riunione che si era svolta il 4 luglio. L’incontro si è tenuto alla presenza, oltre che delle rispettive strutture tecniche, anche della direttrice della Fligth Safety del Ministero dei Trasporti spagnolo ed è stato finalizzato a un’ulteriore analisi dei motivi che hanno comportato i disservizi che si sono verificati nei primi giorni di luglio. L’Enac ha richiamato il vettore a mettere in atto ogni possibile azione preventiva di situazioni che possano creare disagi e disservizi ai passeggeri, soprattutto nei prossimi mesi in cui sono previsti, come ogni anno, i picchi stagionali estivi, che portano all’aumento sia del numero dei passeggeri, sia di quello dei movimenti.
L’a.d. di Vueling ha illustrato le misure e i piani di contingenza messi in campo per evitare il ripetersi di situazioni critiche e ha assicurato di mantenere la massima attenzione sui livelli di puntualità e di operatività.
Tra le misure già operative vi sono 1 aeromobile di riserva sull’aeroporto di Roma Fiumicino, 6 equipaggi basati in Italia, completi di equipaggi di riserva, il potenziamento delle comunicazioni tramite sms ai passeggeri in caso di ritardi e cancellazioni, l'aumento delle informazioni sul sito web della compagnia, la possibilità di riprogrammare l'operativo per dargli maggiore flessibilità.
Vueling, inoltre, ha informato la direzione generale dell’Enac anche in merito ad alcune misure addizionali che verranno aggiunte nel piano tra cui maggiore capacità degli equipaggi (con disponibilità di piloti), rinforzo dello staff operativo H24 (staff di controllo e equipaggi), accordi di wet lease per l'operativo estivo.
L'ente, nel prendere atto delle azioni migliorative intraprese dalla compagnia Vueling, conferma che "continuerà a monitorare l'attività del vettore al fine di garantire lo svolgimento puntuale ed efficiente dell’operativo, in particolare nel periodo estivo, nonché il rispetto di quanto previsto dal Regolamento Comunitario numero 261 del 2004, in termini di assistenza, informazioni e compensazioni ai passeggeri in caso di ritardi, cancellazioni e overbooking".

Erroneamente nella notizia di questo pomeriggio avevamo riportato che l'incontro si sarebbe tenuto domani. Ci scusiamo con i lettori.

Tags: ,

Potrebbe interessarti