Incoming, social media e finanziamenti: tre cose da seguire

Incoming, social media, finanziamenti: questi sono solo alcuni dei temi che il palinsesto di Nf Travel & Technology event proporrà alle agenzie di viaggio e alle imprese di turismo che sceglieranno l’appuntamento di fine settembre a Bergamo per formarsi e ampliare le proprie conoscenze professionali.

Perché abbiamo scelto di informarvi d’incoming?

Le tensioni internazionali non fermano i viaggi verso l’Italia, l’incoming procede a ritmo spedito anche nelle prime analisi della metà del 2016 che indicano un +5,1% del movimento internazionale complessivo secondo il Ciset Ca’ Foscari. Il biennio 2016-2017 si svela molto positivo per il Belpaese che già nel 2015 aveva incassato un aumento assoluto di 50 milioni di arrivi dall’estero rispetto all'anno precedente. L’Italia è al centro di molte attenzioni che agenzie di viaggi e tour operator dovranno saper cogliere spaziando tra diverse esperienze di viaggio, non necessariamente di vacanza. Per citarne solo una che ha recentemente fatto notizia grazie alla ricerca “Destination Weddings in Italy“ del Cst di Firenze: il turismo dei matrimoni. Viene stimato in 80 milioni di euro di fatturato per circa 7mila eventi in un anno, del valore di 50mila euro a pratica. Un flusso certamente da organizzare: solo nel 2015 le nozze delle coppie di stranieri in località italiane hanno generato circa 334 mila arrivi e oltre 1,1 milioni di presenze. Ma questo non è che un esempio, conoscere il valore del turismo incoming può essere utile per capire come sviluppare questo business o come migliorarlo con il seminario di Valeria Minghetti, senior researcher del Ciset che ci spiegherà i trend dei flussi turistici, il loro valore, il profilo del turista e quanto spende.

Come finanziarsi

Uno dei “cluster” di NF16, la sigla con cui l’evento di Bergamo viene chiamato anche in forma di hashtag (#NF16) sui social media, è rappresentato dalle startup. Da loro abbiamo imparato che per raccogliere fondi occorre guadagnare credibilità, autorevolezza, illustrare i progetti nel modo giusto per essere ascoltati dagli investitori. I fondi non mancano, soprattutto se si tratta d’innovazione, digitale perlopiù. E in Lombardia, con gli ultimi stanziamenti regionali, il turismo è diventato un capitolo importante. Ecco che a NF16 abbiamo invitato Marco Cocciarini di Globeinside.com, consulente dell’associazione italiana Startup Turismo, startupper a sua volta (ha messo in rete i corrispondenti nelle/delle destinazioni così che le agenzie possano contattarli direttamente, ndr), per spiegarci come funzionano i bandi di finanziamento.

Instagram

A NF16 parleremo anche di Facebook e Snapchat, ma oggi vogliamo dirvi di Instagram: in Italia ha 8,4 milioni di utenti attivi mensili. Un buon racconto della destinazione permette di promuoverla e di venderla. Nel seminario di Orazio Spoto, cofondatore di Instagramers Italia, capiremo come “fare nostro" questo social media mettendo in risalto le competenze, i valori, l’unicità della nostra proposta. Sappiamo già che ci sono diverse agenzie di viaggio che lo usano con buoni risultati di visibilità e contatti, così come per gli enti del turismo e chi deve comunicare destinazioni è lo strumento più avvincente. E se Oslo ha scelto quattro pecore (in Norvegia ce ne sono due milioni e cinque milioni di abitanti, ndr), dotate di macchina fotografica e telecamera per mostrare le bellezze del Paese durante il pascolo, opportunamente lanciando l’hashtag per Instagram #sheepwithaview, siamo certi che non mancheranno ai viaggiatori di professione le occasioni per racconti di viaggio utili a convalidarne le indiscutibili competenze. p.ba.

(Foto di repertorio)

Tags: , , , ,

Potrebbe interessarti