L’Oasi Zegna amplia l’offerta turistica

Numeri positivi per l’Oasi Zegna che quest’anno, grazie all'offerta di eventi culturali e sportivi, ha segnato un notevole incremento di visitatori. I pernottamenti, nel 2015, sono stati 6182 (2756 invece nel 2012) nei 1238 posti letto disponibili tra hotel, rifugi e locande presenti nell’Oasi.

I visitatori stranieri rappresentano il 24% del mercato con provenienza principalmente da: Germania, Gran Bretagna, Francia, Svizzera e Stati Uniti. Ermenegildo Zegna, fortemente attaccato al territorio, negli anni ’30 diede inizio a una straordinaria opera di valorizzazione. L’Oasi Zegna venne poi costituita nel 1993 nella zona compresa fra Trivero (dove ha tuttora sede il lanificio) e la Valle Cervo come naturale sviluppo del “pensiero verde” dell’imprenditore tessile biellese.

Tra i prossimi appuntamenti in programma nell’Oasi: il 18 settembre la 3ª Giornata del Panorama realizzata in collaborazione con il Fai (che nel 2014 ha dato il patrocinio all’Oasi Zegna), il 24 e 25 settembre il 4° Giro delle Valli Biellesi, gara per auto storiche, il 13 novembre verrà inaugurato l’enduro bike park mentre a Casa Zegna verranno aperti al pubblico i campionari dell’Archivio Storico in occasione dell’Heritage Day. Un’occasione per conoscere la storia dei tessuti che hanno reso il marchio Ermenegildo Zegna famoso in tutto il mondo.

Nello scorso mese di luglio Oasi Zegna ha ottenuto il Marchio di Qualità Svizzero, rilasciato dalla Federazione Svizzera del Turismo, a seguito di un programma di miglioramento della qualità, intrapreso dal 2013. “Lavoriamo per valorizzare questo territorio – racconta Anna Zegna, general manager di Oasi Zegna -, crediamo che la realizzazione di nuovi eventi e l’ampliamento dell’offerta di Oasi Zegna possano consentirci di intercettare nuovi segmenti di mercato e rafforzare quelli già esistenti, portando a ricadute positive per il territorio”. s.f.

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti