Aruba, Italia terzo mercato europeo

Il numero di italiani che visita Aruba è in costante aumento. A renderne conto è Tirso Tromp, area director Europe dell’isola caraibica. “Terzo mercato d’Europa in termini di arrivi, l'Italia ha mostrato i più alti numeri di crescita negli ultimi 5 anni, soprattutto per il segmento dei viaggi di nozze. Per i prossimi anni abbiamo l'ambizione di continuare a crescere in Italia e diversificare la tipologia di visitatori, perché Aruba ha molto da offrire, dalle spiagge alle attività nel Parco Arikok, dagli sport acquatici a quelli nell’entroterra, dall’intrattenimento per i bambini, alle romantiche cene pieds dans l'eau”.

Un anno positivo
Il 2016 è un anno positivo in termini di arrivi globali, con l’obiettivo di superare il milione entro fine anno. Per quanto riguarda l’Italia da gennaio ad agosto sono arrivati ad Aruba, con voli Klm  – che ha aggiunto per tutta l’estate il volo la domenica Amsterdam-Aruba e aumentato la capacità dei voli – e American Airlines dalle principali città italiane, o come combinato da Usa e Sud America, più di 5.500 persone.

Attività sul mercato italiano
“Abbiamo in programma molteplici appuntamenti dedicati al trade – dichiara Alessandro Zanon, country manager Italia per l’isola di Aruba -. Stiamo organizzando un Fam Trip dedicato gli agenti di viaggio che si sono distinti nel programma di formazione online Aruba Specialist, un roadshow in Sicilia in collaborazione con Albatravel, eventi e incontri con i principali tour operator; sul fronte consumer continua la promozione attraverso i social media con immagini, curiosità, contest su Facebook e la partecipazione alle più importanti fiere sposi in tutta Italia”.        

Tags: ,

Potrebbe interessarti