Viva Wyndham chiude positivamente l’estate

“Il mercato italiano mostra sempre fedeltà al nostro marchio, sia in termini di tour operator e di agenzie di viaggio, sia come consumatori finali, molti dei quali repeater. Chiudiamo un'estate positiva con prenotazioni per l'inverno in linea con quelle del 2015. Il prossimo anno festeggeremo i 30 anni di attività di Viva Resorts”. A parlare Giuliana Carniel, director of sales & marketing Europe la quale ha sottolineato che Viva Resort di Samanà in Repubblica Dominicana ha una partnership con Francorosso con l'esclusiva per l'Italia. “Il volo Neos da Malpensa con scalo a El Catey nella penisola di Samanà, è stato riconfermato dal 24 dicembre al 6 maggio del 2017 – ha rimarcato la manager -. Inoltre in questa struttura è stata inaugurata una nuova e modernissima spa, che consideriamo una forte attrattiva per il mercato italiano”. Viva Resorts è quindi un gruppo imprenditoriale con 29 anni di esperienza nello sviluppo, gestione e commercializzazione di prodotti alberghieri nei Caraibi, in particolare in Repubblica Dominicana, Messico e Bahamas. Possiede un portfolio che include la catena alberghiera all inclusive Viva Wyndham Resorts con proprietà nei tre Stati succitati. La Repubblica Dominicana è la sede della compagnia ed è la nazione che vanta 5 resort. Due di essi appartengono alla linea V Collection lanciata nel dicembre 2015. “In queste strutture non sono ammessi bambini – ha sottolineato la manager. Gli ospiti sono accettati a partire dai 18 anni. I risultati, in termini commerciali e di gradimento hanno superato le aspettative del management. Complessivamente il mercato europeo è il primo in assoluto mentre gli italiani costituiscono il 30% del fatturato. Abbiamo tra i nostri obiettivi la costruzione di nuove strutture, ma puntiamo, non tanto sul lusso, ma su un decoro medio alto. Importante la scelte su dove costruire. Diamo la preferenza al punto mare ideale e il fatto che il luogo sia più naturale possibile. Se ci sono queste caratteristiche, valutiamo la possibilità di dar vita a nuove strutture”. a.to.

Tags:

Potrebbe interessarti