Byhours: “Ecco perché i multipli di 3 ore sono vantaggiosi”

Perché il modello lanciato dalla piattaforma di prenotazione alberghiera Byhours si basa sui multipli di 3, 6 o 12 ore senza distinzioni tra ore notturne e diurne e con la possibilità di aggiungere ore e servizi extra? Perché gli hotel stanno diventando luoghi da vivere a 360 gradi e non sono più spazi rigidi da utilizzare solo per dormire, mangiare o fare riunioni in aree unicamente riservate a meeting e congressi. ByHours ha nella massima flessibilità e nella possibilità di personalizzazione dell’esperienza in fase di prenotazione i principali elementi di differenza rispetto alle piattaforme tradizionali di booking e a quelle che offrono il dayuse.

Non c’è differenza tra giorno e notte e, nel momento in cui si prenota, con l’uso di un filtro, si possono acquistare servizi come Spa, parcheggio, transfer, food/snack, culla e si possono aggiungere anche ore in più passando, ad esempio, da 6 a 8, pagando solo il tempo in cui si soggiorna effettivamente in hotel. Ecco perché i blocchi di 3 ore flessibili sono per differenti categorie di persone la soluzione ideale e, in assoluto, la migliore in termini di qualità/prezzo: si prenotano al momento, non vincolano, il costo è proporzionale all’uso effettivo della camera con risparmi fino all’80%, la cancellazione è sempre gratuita e il prezzo più basso è garantito.

Gli esempi applicabili a questo tipo di utilizzo delle strutture alberghiere sono tanti e la possibilità di vivere un hotel per poche ore e quando si vuole garantisce la massima libertà.
Il wellness, ad esempio, è sempre più importante, così come lo è la possibilità di creare momenti tailor made ed esclusivi che mettano insieme servizi differenti (aree lounge, ristorazione, benessere, spazi personalizzabili). Nell’ottica di una concezione fluida di luoghi e servizi, gli hotel sono, quindi, vissuti come comfort zone da chi è in transito in una città per lavoro, svago o per necessità, ma anche da chi in una città ci vive e vuole ritagliarsi qualche momento di tranquillità.

Le suite sono perfette per una riunione ristretta tra businessmen; il centro benessere con la camera in appoggio regala momenti di relax e pillole di daycation, magari nella propria città; una cena in camera è un modo speciale per festeggiare una data importante; le strutture in prossimità di grandi centri ospedalieri sono una comodità per pazienti e parenti; quelle vicino agli aeroporti e alle stazioni sono uno spazio comodo per riposarsi quando le ore di attesa tra due collegamenti sono molte. Un altro utilizzo che sta prendendo sempre più piede è la prenotazione di qualche ora d’albergo prima o dopo eventi come concerti, match sportivi, party.

Tags:

Potrebbe interessarti