Navi in costruzione: investimenti da 7 miliardi

La stagione 2017 vede il lancio di un congruo numero di navi di fresca costruzione, appena approntate dai cantieri europei soliti noti che vanno per la maggiore: Fincantieri in Italia, Stx in Francia e Meyer Werft in Germania e Finlandia. Il numero di navi per crociere oceaniche, fluviali o specializzate che salperanno nel 2017 è in netta crescita: 26 per un investimento complessivo di 6,8 miliardi di dollari, con molti prodotti innovativi. Sarà un’annata ricca di novità quella in corso nel settore delle crociere, specie a livello di offerta. Limitandosi al mare, 11 nuovi progetti prenderanno servizio, a partire dalle tre destinate alla nuova frontiera da conquista dell’Asia: Norwegian Joy, Majestic Princess e World Dream.

Tra le altre la Mein Schiff 6 della tedesca TuiCruises, 2.500 passeggeri e la connazionale Aidaperla (3.250 passeggeri) di Aida Cruises, sorella di Costa Crociere; le gemelle Viking Sky (e Viking Su (930 passeggeri) della nuova compagnia marittima Viking Ocean Cruises, sorella della omologa compagnia fluviale; la replica di un veliero di un secolo fa Flying Clipper (300 passeggeri) della Star Clippers; World Dream (3.300 passeggeri) della recentemente costituita Dream Cruises. Majestic Princess di Princess Cruises (brand del gruppo Carnival), 3.560 passeggeri, che promette la world-class experience grazie a layout innovativo, elevate performance e soluzioni tecnologiche d’avanguardia, offrendo crociere in Mediterraneo (salpando da Civitavecchia, Barcellona, Atene) e Cina (da giugno). La nave americana partirà per la prima crociera da Trieste il 31 marzo.  Silver Muse, la nuova ammiraglia di Silversea, progettata per pochi intimi (596 passeggeri in camere tutte suite), offrirà la solita esperienza di viaggio ultra-lusso garantita dalla compagnia monegasca operando nel Mediterraneo (Civitavecchia, Venezia, Monaco, Nizza, Pireo, Barcellona) prima del riposizionamento nei Caraibi a fine anno e quindi in Sud America nel 2018. La partenza è prevista da Montecarlo il 10 aprile.

Msc Meraviglia è il nome della prossima ammiraglia di Msc Crociere, che la definisce nave buona per tutte le stagioni, nuovo prototipo di una generazione di unità ecosostenibili, efficienti e ipertecnologiche; un colosso da 5.700 passeggeri dedicato al Mediterraneo (Civitavecchia, Genova, Cagliari, Napoli, Messina, Palermo) e Nord Europa, con debutto da Le Havre (Francia) il 4 giugno. Dalla stessa compagnia napoletana scaturisce Msc Seaside, prima di due gemelle (la seconda in consegna nel 2018) dal design innovativo e quasi altrettanto grande (5.179 passeggeri) che offrirà itinerari tra Bahamas, Messico, Giamaica, Portorico, salpando da Venezia a Miami il 30 novembre.

Norwegian Joy (4.200 passeggeri) sarà la prima unità dedicata in esclusiva al mercato cinese da parte di Ncl Norwegian Cruise Line, anch’essa parte del potente gruppo Carnival. Il gruppo antagonista Royal Caribbean risponderà anche tramite le  navi da ‘spedizioni’ disegnate per le isole Galápagos, Celebrity Xploration e Celebrity Xperience, con esigua capacità a bordo. Per il futuro, Msc Crociere ha appena ‘promesso’ altre  navi a Stx France, confermando l’opzione per un’altra coppia di Classe Meraviglia e forse un’ulteriore doppietta di unità World Class.

Arriveranno 3 commesse per il cantiere transalpino anche da Rccl: la quinta nave di classe Oasis da 5.400 passeggeri (la quarta è in consegna nel 2018) e 2 unità di classe Edge da 2.900 passeggeri per il marchio Celebrity, in consegna fra 2018 e 2022. a.s.

 

Tags: , , , , , ,

Potrebbe interessarti