Arriva Destination Florence, il nuovo strumento del turismo in città

Il turismo a Firenze ha un nuovo strumento: è Destination Florence, il progetto del Firenze  Convention and Visitors Bureau realizzato in partnership con il Comune di Firenze che permetterà di monitorare i flussi turistici, diversificare l'offerta turistica e migliorare le strategie di promo-commercializzazione della destinazione Firenze convogliando le energie.

"Il Comune di Firenze, attraverso il proprio partner, punterà a delineare le proprie strategie, ad avere in mano la governance del turismo facendosi promotore diretto degli accordi tra istituzioni e privati e chiarendo definitivamente i ruoli dei vari attori del territorio. La dispersione dell’offerta e la frammentazione del prodotto, oltre a danneggiare l’immagine della destinazione, costituiscono motivo di forte confusione per i buyers e tutti i potenziali clienti della città. In questo scenario il Sindaco ricopre i ruoli strategici di primo ambasciatore, promotore e sponsor di Firenze", si legge nella nota.

Il progetto sarà supportato dal portale Destinationflorence.com. Realizzato da Fcvb, società privata, ma in partnership con il Comune di Firenze, sarà il portale ufficiale della città. Si rivolge a tre target principali di utenti: cittadini, turisti, studenti e sarà la piattaforma attraverso la quale l’offerta turistica globale della destinazione verrà non soltanto promossa in tutto il mondo, ma anche commercializzata.

Destination Florence – I dettagli

La piattaforma sfrutta un sistema tecnologico in grado di monitorare le presenze turistiche, le modalità di fruizione e gli orari nei luoghi più frequentati e conoscere nel dettaglio la provenienza dei turisti e le loro abitudini. Ad esempio individuare nuove modalità di prenotazione dei grandi musei, di certificazione degli operatori, di modulazione delle tariffe in base ai flussi stagionali e alla domanda e, infine, di attrazione dei turisti di ritorno. Tutto questo avverrà grazie alla collaborazione con Travel Appeal.

All’interno del portale sarà possibile acquistare con un unico carrello (cross booking) i seguenti servizi: biglietti musei statali, civici e privati, biglietti teatri, concerti, eventi sportivi, prenotazione taxi, auto con conducente, biglietti aerei e ferroviari, tour guidati, servizi guide turistiche, pacchetti.

La filosofia di Df è infatti quella di utilizzare piattaforme già esistenti ed aggregarle sotto un unico cappello stipulando differenti accordi.

Per quanto riguarda le prenotazioni alberghiere è stato deciso di utilizzare WebBookingPass, realizzata dall’azienda WinTrade.

Il  portale ha inoltre deciso di sostenere la cultura e il territorio fiorentino devolvendo una percentuale dei proventi ricavati dalle commissioni di prenotazione a favore di progetti per la conservazione e valorizzazione del patrimonio della città. In accordo con il Comune di Firenze, ogni anno verrà selezionato, da una commissione dei Beni Culturali un’opera d’arte che verrà sostenuta grazie alle donazioni raccolte tramite le prenotazioni effettuate dai viaggiatori.

Tags: ,

Potrebbe interessarti