Albergatore Day: Meloni risponde alle imprese

"Se qualcuno mi dimostra che la tassa di soggiorno arreca un danno all'economia del turismo sono disposto a discuterne", così risponde l'assessore al turismo del Comune di Roma, Adriano Meloni, alla forte opposizione per paventato aumento della gabella, cui Federalbeghi, da sempre, oppone una grande resistenza. Siamo all'Albergatore day e se sulla questione della legalità il Comune di Roma presenta un impegno maggiore delle precedenti amministrazioni, con investimenti nuovi in controlli digitali, su altre questioni le imprese presenti non risparmiano l'assessore.

"Se siamo tutti d'accordo che il turismo è una risorsa la tassa sui pullman turistici e tassa di soggiorno certo non aiutano anzi sono atti contro", afferma il presidente di Federalberghi Roma, Giuseppe Roscioli. Meloni non si pronuncia nemmeno sulla questione del reinvestimento della tassa di soggiorno per il 5% nel turismo (antica promessa non mantenuta del governo Alemanno)  "oggi votano il bilancio e staremo a vedere".

Chiesti 5 milioni, oggi si vota il bilancio

Si scopre inoltre che per la promozione del turismo, come svela il presidente di Federalberghi, Giuseppe Roscioli, erano stati stanziati solo 100mila euro. A margine del convegno l'assessore ci dice che ha chiesto ora uno stanziamento da 5 milioni di euro e attende l'esito del voto odierno di bilancio: "Un bel budget che andrà speso in provvedimenti efficaci, come sono certo che sarà con un direttore del dipartimento in grado di pianificare eccellenti strategie di marketing; ma anche gli albergatori dovranno impegnarsi, come noi, in una maggiore formazione e ampliando i servizi di accoglienza: bisogna lavorare da entrambi i lati".

Si dice, invece, slegato dall'assessore Bergamo per quanto riguarda i grandi eventi invocati da Roscioli per risollevare il turismo. "L'estate romana c'è stata, e per la nuova programmazione culturale bisogna chiedere all'assessore Bergamo".

Le imprese che segnano il futuro della città, Adr, Fiera di Roma, Eur S.p.A – per la Nuvola – hanno presentato una pianificazione ambiziosa, ma soprattutto l'a.d  della Fiera, Piero Piccinetti, hanno criticato il Comune per gli "ostacoli" burocratici frapposti, e tutti hanno chiesto una governance unitaria per dare senso ai singoli investimenti. l.s.

Tags: , , , ,

Potrebbe interessarti