Gartour: albergatori pronti al concordato

Gartour deve ora ripresentare al tribunale l’ipotesi di concordato, da parte nostra, come albergatori, abbiamo predisposto tutti gli atti con uno studio, cercando di fare massa critica, perché per avere potere decisionale in questa transazione dobbiamo superare la soglia del 50% degli hotel coinvolti, e all’ultima riunione eravamo quasi tutti, circa 70, quindi possiamo sperare in un epilogo sereno”.

Giuseppe Roscioli, presidente di Federalberghi Roma, a margine di un convegno chiarisce lo stato delle cose tra fornitori e il tour operator in difficoltà finanziaria.  “Stiamo ancora lavorando con Gartour in soluzione di continuità – aggiunge – ovviamente adesso e nel futuro ci avalleremo del prepagato in attesa dell’accordo con il nuovo operatore, il debito pregresso e la liquidazione sono invece da stabilire con il concordato”.  Il presidente afferma di “non conoscere” Destination Italy, che probabilmente subentrerà, ma  “dopo l’ipotesi di concordato si vedrà”. l.s.

Tags: ,

Potrebbe interessarti