EDITORIA - EVENTI - SERVIZI DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

Negli alberghi italiani si è verificato un calo del prezzo medio per camera nel corso del 2016. Secondo l’Hotel price radar di Hrs Group la diminuzione si attesta al 4,2% per camera. Se nel 2015, per pernottare in un albergo del Belpaese abbiamo speso in media 95 euro, nel 2016 ne abbiamo pagati 91 euro.

A Milano il valore si è mostrato in ribasso del 10,9%, attestandosi a 115 euro, ovviamente risentendo dei picchi dell’anno di Expo. Caserta è la città che ha registrato la contrazione maggiore con un meno 16,3% e 98 euro a camera, mentre lieve è il ribasso a Roma e Venezia. Quest’ultima mantiene il primato di città più cara d’Italia, con un prezzo medio di 136 euro a notte rispetto ai 139 euro del 2015. Crescite significative per le città di Verona con +5% (prezzo medio 105 euro) e Mestre +6% ( prezzo medio 88 euro).

In Europa, la crisi di Istanbul

In Europa, ancora una volta, a primeggiare sono Londra e Zurigo: nella capitale britannica il prezzo medio degli hotel, pur diminuendo del 9%, si mantiene alto con 172 euro a notte. Molto caro pernottare anche a Zurigo che con 174 euro a camera è la città europea più costosa, a Oslo (170 euro), Copenhagen (155 euro) e Stoccolma (148 euro). Istanbul registra invece un significativo calo dei prezzi (- 17,6%) con una media di  75 euro a notte.

Stati Uniti con le tariffe più alte

Gli Usa si confermano la destinazione con i prezzi più elevati e New York in testa alla classifica con una media a notte di 241 euro, seppur in calo dell’8,7% rispetto allo scorso anno, subito seguita da Washington che, invece, aumenta i suoi prezzi da 206 euro del 2015 a 219 del 2016. Aumenti record anche a Seoul che con un +32,5% arriva a registrare un prezzo medio a camera di 167 euro. Prezzi decisamente più abbordabili in Cina con una media di 88 euro a Shanghai e 81 euro a Pechino. Competitive si confermano Kuala Lampur, con un costo medio di 64 euro, e Bangkok stabile a 76 euro.

I risultati dello studio annuale di Hrs analizza 150 destinazioni in tutto il mondo.