Formazione: Amo il Mondo lancia ‘Wine Taste’

“Costruire e promuovere il prodotto con creatività” è una delle linee guida di Amo il Mondo e l’operatore ancora una volta l’ha seguita per sviluppare “Wine Taste”, nuovo format legato alla formazione delle agenzie partner, organizzato in partnership con gli enti del turismo. La formula dell’operazione raccoglie il testimone dei “Cooking Lab”, iniziativa che ha aperto la strada a nuove forme di incontro basate sulla multisensorialità come veicolo di conoscenza di un territorio.

Il programma di “Wine Taste” prevede un cocktail di benvenuto, seguito da un breve briefing di presentazione della destinazione con l’intervento dei product manager di Amo il Mondo e dei rappresentanti dell’Ente del Turismo. Al termine della prima parte dell’appuntamento, sotto la guida di esperti professionisti viene effettuata una degustazione, accompagnata da una spiegazione tecnica dei differenti vini con un accenno strategico alle aree territoriali di produzione. A conclusione della serata un momento di convivialità con light dinner accompagnato dai vini del Paese al centro dell’evento.

“Dopo i fortunati cooking lab portiamo in tour un altro format messo a punto da me e dal mio staff per valorizzare il lavoro di costruzione del prodotto di Amo il Mondo lavorando a stretto contatto con gli enti del turismo. Forse ancora più del cibo, il vino racconta un territorio e non è un caso che in gergo enologico si dica che il vino esprima un “terroir“. Proprio per questo abbiamo voluto farlo “parlare” per andare alla scoperta di alcuni Paesi chiave della nostra programmazione. Ancora una volta abbiamo messo al centro degli eventi l’interattività con degustazioni che vedono protagonisti non solo i sommelier, ma anche gli adv ingaggiati in una simpatica sfida a riconoscere aromi e sentori collegandoli alle informazioni apprese nella prima parte istituzionale della serata”, commenta Chantal Bernini, marketing manager Amo il Mondo.

Le prime due date pilota hanno avuto luogo a fine gennaio a Torino e Brescia, in collaborazione con l’Ente del Turismo Australiano. Ottima l’accoglienza da parte delle adv che hanno risposto con entusiasmo e hanno portato complessivamente oltre 120 agenti nelle due location in cui hanno avuto luogo gli incontri.

La seconda parte del calendario è stata organizzata con un’altra destinazione che vanta grandi vini come il Sudafrica. Gli appuntamenti messi a punto con l’Ente del Turismo inizieranno con un wine taste il 22 febbraio a Villorba, in provincia di Treviso, e proseguiranno poi con due cooking lab – format che ha riscosso grande successo – il 23 a Bologna e il 28 a Firenze.

Tags:

Potrebbe interessarti