Gardaland Resort, Centro-Sud in prima linea

Un mercato importante per Gardaland Resort quello del Centro-Sud Italia. La conferma arriva da Carlo Fossili, head of sales. “In particolare, la Campania risulta essere in assoluto il top seller per Gardaland Holidays, seguita dal Lazio – osserva Fossili -. Se teniamo conto che poi, in terza posizione, risulta esserci l’Austria, è facile capire al meglio il ruolo che queste due regioni rivestono per il tour operator”.
 

Focus sulle novità
Alla Bmt Gardaland Holidays presenterà agli operatori il nuovo catalogo individuali, completamente rivisto e già presente in diverse adv. Verrà inoltre presentata la nuova attrazione, Shaman, oltre a tutte le novità che Gardaland Resort offre per il 2017. “Quest’anno l’attenzione maggiore – aggiunge il manager – sarà dedicata ai nostri hotel; verrà applicata l’offerta speciale Prenota Prima, ovvero il 10% di sconto per le prenotazioni effettuate entro il 30 aprile”.
Un’offerta valida sia per Gardaland Hotel che per Gardaland Adventure Hotel. Anche quest’anno sarà poi possibile scegliere tra diversi pacchetti tematizzati presenti su entrambe le strutture, che permetteranno di vivere al meglio l’esperienza del parco. Tra le collaborazioni, è stato rinnovato anche per il 2017 l’accordo con Terme di Sirmione, che permetterà a chi cerca il divertimento ed il relax di approfittare di due offerte: l’ingresso a Gardaland Park e ad Aquaria Terme di Sirmione, oppure di aggiungere anche due notti in un hotel partner, entrambi ad un prezzo speciale. Oltre al catalogo per individuali, l’azienda ha predisposto un folder rivolto alle gite in gruppo. Da quest’anno prende poi il via una newsletter, che informerà costantemente gli operatori sulle novità e nuove iniziative promosse dal tour operator.
 

Target da conquistare
In riferimento al target da “colpire”, Gardaland si rivolge sempre più  a mercati internazionali (che rappresentano il 33% delle presenze nel parco,ndr), in particolare a quelli dell’area europea, tra questi: Austria, Germania, Svizzera e Olanda. “Quest’anno – sottolinea Fossili – punteremo molto sulla generazione millennials, avvicinandoci al loro modo di viaggiare e di vivere la giornata al parco. Guardiamo anche al mondo delle aziende e dei Cral”. Uno sguardo all’indietro per focalizzare i risultati del 2016: “Il fatturato di Gardaland Holidays – dichiara Fossili – è aumentato nel 2016 del 25% a livello globale e del  15% per quanto riguarda il mercato italiano, soprattutto al Centro-Sud Italia”.

 

“TANTA TECNOLOGIA L'ARMA DEL FUTURO”

“Il settore dei parchi divertimento ha la necessità di cogliere le esigenze sempre in evoluzione del pubblico e di stare al passo con le tendenze e le novità tecnologiche a livello mondiale”.
A commentare lo scenario di mercato dei parchi a tema è Luca Marigo, marketing and sales director Gardaland. “Il tema delle nuove frontiere tecnologiche dell’entertainment e la spinta ad offrire esperienze sempre più immersive all’interno dei parchi è stato affrontato e sostenuto – continua Marigo – spronando tutte le realtà mondiali, come si evince dall’ultima relazione annuale dell’International Association of Amusement Parks and Attractions”.
Dal punto di vista delle tecnologie, la realtà virtuale rappresenta uno dei principali trend emergenti nel mondo dell’entertainment e non solo. “Trova infatti svariate applicazioni, che vanno dai videogame al cinema, dall’arte al turismo, dalla moda all’editoria – sottolinea il manager -. La sofisticata tecnologia alla base della realtà virtuale consente di condurre l’utente all’interno di mondi alternativi e lo catapulta altrove permettendogli di vivere avventure ed esperienze in realtà parallele, estremamente coinvolgenti, con un ruolo di indiscusso protagonista”. Un fenomeno che si presta particolarmente ad essere applicato alle montagne russe. Il Gruppo Merlin, di cui Gardaland fa parte, si è distinto tra i primi a livello europeo per aver introdotto la realtà virtuale ad Alton Towers – uno dei propri parchi presenti in territorio inglese –  nell’attrazione che prende il nome di Galactica. E non mancano esempi a livello mondiale che testimoniano questa tendenza: oltre a  Universal Studios, Parques Reunidos ed Europa-Park, il gruppo americano Six Flags ha inaugurato ben 9 coaster nel 2016. “Per quanto riguarda l’Italia, Gardaland  – con un investimento di 5 milioni di euro per sviluppo tecnologico, scenografia e tematizzazione – si prepara a debuttare l’8 aprile con Shaman, la nuova esperienza di realtà virtuale applicata alle mitiche montagne russe del parco, che condurrà i propri visitatori in un’avventura ambientata nel mondo degli spiriti degli Indiani d’America”, conclude. 

Tags: ,

Potrebbe interessarti