La ricetta semplice di Napoleon

 “Prenotazioni partite decisamente bene, a un bel ritmo da dicembre”, così il tour operator Napoleon, il cui prodotto è molto specifico: Elba, Sardegna, riviera di Toscana. Solo b2b ed esclusivamente distribuito da agenzie di viaggio italiane. Nessun pensiero all’incoming sui mercati esteri in trent’anni? “Mai”, categorico il responsabile commerciale, Marco Rosselli. E qual è la ricetta di tanta longevità di produzione, con un prodotto consolidato e anche disintermediato, stagionale, Italia su Italia, e su almeno il 50% delle destinazioni caratterizzato da un’accessibilità fortemente vincolata? “L’attenzione”, risponde. Sembra di una semplicità disarmante e chiediamo lumi. “Intendo l’attenzione agli investimenti, al controllo dei costi – aggiunge -. Non abbiamo nessun tipo di impegno finanziario: né gestioni dirette, né proprietà, né contratti di vuoto-pieno. Abbiamo degli allotment e chiediamo camere in più, poiché li esauriamo sempre”.
Rosselli non vuole passare per superbo, siamo noi a provocarlo. Napoleon Tour Operator pubblica tre cataloghi “di destinazione” e uno speciale “Vacanze con stile” appena uscito. “Qui riuniamo le strutture esclusive, con una qualità alta per clienti esigenti. Qualche quattro stelle, soprattutto cinque e anche residence. Il nostro target sono le famiglie e questo prodotto ‘alto’ è di grande interesse per le agenzie, che con esso aumentano il fatturato. Alcuni hotel vogliono essere pubblicati solamente in questa brochure e non mescolarsi all’offerta più ampia delle altre tre”.

Stesse tariffe, ma cambia la stagionalità
Da tre anni i prezzi non aumentano all’Elba, né sul mare di Toscana, neanche nella tradizionalmente cara Sardegna. “Contrattualizziamo 500 strutture in tutto, alcune da decenni, conosciamo talmente bene i nostri fornitori che al booking tutti gli alberghi sono spiegati nei minimi dettagli – continua -. Le tariffe si sono stabilizzate, ma è cambiata la stagionalità: la prima settimana di settembre è ancora alta stagione, l’ultima di luglio è diventata media”.
Cosa ci dice della piccola Elba, così poco promossa dalla sua regione di appartenenza? “Noi ci crediamo da sempre, siamo nati con lei, siamo l’operatore b2b di riferimento per il mare toscano nella sua estensione”.
Ma la ricetta del tour operator sano non è solo questione di controllo di gestione. “C’è la fiducia da parte del trade mai tradita, di numerose agenzie dalla Campania al Ticino e la competenza del booking nel sapere sempre consigliare il prodotto giusto”.

Assicurazione annullamento inclusa e traghetti
Quello che rende competitivi i servizi sono anche le tariffe dei traghetti molto vantaggiose, frutto di contratti esclusivi con le compagnie, la verticalizzazione sul target famiglia, le offerte prenota prima con risparmi dal 25 al 30%, cumulabili in alcuni casi. Infine, l’assicurazione per l’annullamento della vacanza sempre inclusa su tutti gli hotel. Un’attenzione speciale a chi viaggia con gli amici a 4 zampe, tante le strutture inserite nella programmazione.      

Tags: ,

Potrebbe interessarti