T.o: proposte classiche  e qualche novità

Buoni risultati per l’Est Europa vengono registrati anche dai tour operator. “Dopo anni in cui per la Russia abbiamo creato pacchetti individuali esclusivamente su richiesta e abbiamo testato la destinazione, nel 2016 abbiamo pubblicato una nostra programmazione inserita anche nel catalogo uscito l’anno scorso”, ci ha fatto sapere Enrico Ducrot, ad Viaggi dell’Elefante. Il t.o. ha registrato numeri molto interessanti “tenendo presente che si trattava di una new entry”. Le località più richieste sono state “ovviamente” Mosca e San Pietroburgo: nonostante molti player abbiano già una programmazione consolidata, “abbiamo riscontrato un forte interesse delle agenzie per le nostre proposte, sia di gruppo che individuali”. Anche le crociere hanno riscosso successo: la scelta è stata indirizzata su proposte “di un certo livello, evitando le categorie standard che non sono in linea col nostro target”. La Transiberiana ha ricevuto tantissimo interesse, ma le conferme non sono state molte a causa dei prezzi alti. “Segnaliamo interesse per l’Anello d’Oro – aggiunge Ducrot -. Interessanti alcune richieste di gruppi ad hoc che abbiamo soddisfatto con successo”. Per il nuovo anno l’operatore si attende una crescita. “Una cosa interessante è che stiamo vendendo la destinazione anche di inverno, quindi probabilmente quest’anno ci impegneremo maggiormente per proposte studiate appositamente per la stagione fredda”. L’Elefante è al lavoro sulla programmazione, eliminan do alcuni tour di minore appeal e aggiungendo altri con un stampo culturale incentrati sull’arte. “Inoltre proporremo sempre più dei viaggi nostri esclusivi”.
Per Metamondo l’andamento del prodotto portante della programmazione Est Europa, Russia e Repubbliche Baltiche, nel 2016 ha registrato sia l’aumento del numero di passeggeri sia un particolare incremento delle richieste di itinerari di diversa tipologia all’interno della stessa offerta. “Non solo percorsi classici – ci ha detto Vera Rodaro, programmazione del t.o. -, ma varianti personalizzate e itinerari di maggiore durata. Ci auguriamo che su queste mete si riconfermi un anno di interesse, come sembrano dimostrare i primi segnali sulle prenotazioni per le partenze di primavera e soprattutto sul calendario partenze della stagione estiva”. Grande novità l’incremento di più soluzioni di viaggio ad esempio nelle tratte della Transiberiana, con partenze di gruppo minimo 10 partecipanti con accompagnatore Metamondo da Mosca a Irkutsk in 13 giorni, ed un treno speciale di lusso da Mosca a Pechino di 16 giorni, anche nella tratta inversa. Inoltre la novità della stagione 2017 è data dall’inserimento di partenze garantite, ogni settimana da aprile a settembre nei tour Classici e Inclusive della Russia.  Tra le proposte particolari Metamondo presenta anche per il 2016 i viaggi in Kamchatka, sul Lago Baikal e nella limitrofa Mongolia. “In un’Europa orientale a noi più vicina il prodotto Metamondo registra una costante crescita nella richieste di tour nelle aree dei Balcani, dove proponiamo itinerari culturali di gruppo”.
Esprime soddisfazione anche Massimo D’Eredità, direttore generale del Diamante. L’andamento dell’area nel 2016 è stato molto positivo, con un incremento intorno al 20%, “in particolare la Russia che ha fatto registrare un boom di arrivi”. Le prospettive per il 2017 sono più che ottime “anche perché questa fascia di prodotto va a sostituire tutta una serie di destinazioni che soffrono ancora di problemi socio-politici”. Tra le novità, per la Russia da citare il viaggio evento per i 100 anni della Rivoluzione di Ottobre, tour particolare con il quale si apre il nuovo catalogo: “100 anni dalla Rivoluzione d’ottobre”. Visti i risultati sulle Repubbliche Baltiche ed Est Europa è stato creato un catalogo monografico su queste destinazioni, diviso in tre sezioni, con tante nuove idee di viaggio. Per la Russia il t.o. propone viaggi di taglio culturale, “perché siamo sicuri che è un Paese che ha bisogno di un accompagnatore per i viaggi di gruppo, per molti motivi, la lingua non per ultima. Splendori, Tesori dell’Anello d’Oro e il Gran Tour sono i più apprezzati dalla clientela italiana”.

Senza dimenticare la Transiberiana, “dove abbiamo avuto tantissime richieste per il prodotto Mosaico, cioè dei pezzetti di Transiberiana che consentono di vivere un’esperienza a un costo accessibile. Si agganciano a dei tour classici ed è un’ottima soluzione per far vivere uno dei viaggi più desiderati del mondo. Alcuni hanno scelto anche le crociere sul Volga”. Per l’Est Europa il classico tour delle Repubbliche Baltiche è il più richiesto: “l’anno scorso la nuova tendenza è stata fare le Repubbliche Baltiche e poi un soggiorno in Scandinavia”. Tra le proposte più particolari vi è la “Crociera Fluviale Speciale Il Diamante” di 8 giorni che consente una navigazione dalla Germania all’Ungheria lungo il Danubio, a bordo della motonave Maxima della compagnia Nicko Cruises.    

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti