Serbia: nel 2016 il turismo a +13%

La Serbia ha riscontrato un buon andamento dei flussi sia dall’Italia sia dagli altri Paesi, "registrando nel 2016 un incremento non solo negli arrivi, ma anche nelle presenze – attesta l'ente del Turismo -. Per l’incoming dall’Italia si registra un aumento del 7% rispetto al 2015 degli arrivi totali, pari a 47.430 e un aumento del 6% dei pernottamenti, pari a 109.965. In assoluto il turismo in Serbia nel 2016 è cresciuto del 13% con oltre 1 milione e duecentomila presenze".

Il tema del 2017 sarà il Danubio e le crociere fluviali, "il fiume è il crocevia tra Occidente e Oriente ed epicentro della campagna di quest'anno dell'ente a livello worldwide". Il Paese si rafforza dal punto di vista dei collegamenti aerei, con Air Serbia che opera il volo transatlantico Belgrado-Ny e punta su un turismo culturale e incentrato sugli eventi. "A luglio c'è l'Exit Festival, uno degli eventi più importanti per la musica elettronica, che richiama 200mila persone da 66 Paesi del mondo". Non solo, Novisad sarà Capitale europea della Cultura 2021. s.v.

Tags:

Potrebbe interessarti