Burgio: “Il mercato torna a crescere”

Il mercato del turismo organizzato torna a crescere dopo cinque anni difficili. E’ l’a.d. del Gruppo Alpitour a spiegarlo in una lunga intervista rilasciata a La Repubblica che fa il punto sulle trasformazioni dell’azienda, e del settore, nel periodo in cui Gabriele Burgio è al timone della società. “Per la prima volta da 5 anni il mercato cresce”, dichiara, parlando di come si sono dovuti trasformare il prodotto e la distribuzione, ampliando i touch point, i canali d’accesso. “La velocità, la semplicità e la trasparenza del prezzo: su questo abbiamo fatto un lavoro enorme”, spiega. Sottolinea la trasformazione tecnologica con l’assunzione di figure nell’It specializzate e alla domanda sugli effetti di Airbnb: “L’effetto più imponente è l’esplosione di nuova domanda, simile a quello determinato dalle compagnie low cost. Quando arrivarono ci fu vero panico, ma la sostanza è che ora viaggia tantissima gente che prima non viaggiava”.

Gli investimenti con il nuovo capitale

Parte dell’intervista verte sulla relazione con i fondi di private equity azionisti e sull’ingresso del nuovo socio al 30%, Asset Italia promossa da Tamburi Investment Partners, i cui capitali verranno impiegati per migliorare alberghi e compagnia aerea. “Miglioreremo gli alberghi di VOIhotels – si legge-, che è un intervento che ha un effetto diretto sul fatturato e ha un rischio limitato perché conosciamo bene il prodotto e i clienti. Poi acquisteremo qualche nuovo immobile alberghiero. Rinnoveremo e amplieremo la flotta di Neos e renderemo più dinamica la gestione degli aeromobili”.

In un settore di marginalità basse come il tour operating, argomenta Burgio, è necessario investire nei prodotti di proprietà. “Questo è un business con margini bassi che però aumentano se sei in grado di portare i clienti sui tuoi aerei e ospitarli nei tuoi alberghi, se controlli cioè tutta la catena. È questa la forza di Alpitour ed è questa la ragione per la quale è entrato Tamburi”.

Sull’uscita di Wise e Hirsch, l’amministratore delegato ammette che la scadenza è all’orizzonte, considerato che questo tipo di investimenti ha un timing compreso fra i 5 e i 7 anni, e che un’ipotesi “è la quotazione, i numeri ci sono”. 

Tags: , , , , , , ,

Potrebbe interessarti