La Calabria va alla conquista della Cina
 
La Calabria va alla conquista del mercato cinese.  Ha preso il via a Shanghai ITB China dal 10 al 12 maggio 2017, la più importante fiera del turismo cinese dedicata interamente all'outbound.
La Calabria e le sue eccellenze sono protagoniste all'interno del Padiglione Europa, dove
Welcome Chinese è il partner strategico per il 2018 – Anno del turismo Europa-Cina.
La regione, prima in Italia ad aver ottenuto la certificazione Welcome Chinese, presenta la propria offerta turistica.
 
Dopo l'incoronazione del New York Times, nei mesi scorsi che l'ha inserita nelle mete da non perdere nel 2017, ora è la volta del grande paese asiatico. Anche qui la Calabria gastronomica è una delle chiavi scelte per comunicare la proposta regionale, grazie anche al nuovo brand della regione “Rosso Calabria”, portato anche all'ITB Cina, e caratterizzato dal colore rosso, come l'ingrediente simbolo, il peperoncino che rispecchia le rispettive tradizioni culinarie. “Il turismo cinese è per la Calabria una importante opportunità per destagionalizzare la nostra offerta turistica dal momento che i turisti cinesi non sono particolarmente attratti dal turismo estivo.Quello cinese è un segmento in grande espansione che presuppone un adeguamento dell’offerta turistica. Per questo la certificazione Welcome Chinese è per la Calabria il primo passo di un percorso che inizia oggi grazie a questa acquisizione da parte della Regione, ma che deve proseguire attraverso la sinergia tra gli operatori che compongono tutti i segmenti dell’offerta turistica della Calabria", ha detto il presidente della Regione Mario Oliviero.  A fine giugno una delegazione cinese di Tour Operator e giornalisti cinesi sarà in visita in Calabria per scoprire i diversi itinerari e le varie esperienze di viaggio che si possono vivere sul territorio. Intanto, in attesa dell’arrivo della delegazione, una mirata campagna promozionale sui social media cinesi Wechat, Wiebo Cinaur è stata avviata a supporto del processo di avvicinamento tra la Calabria e la Cina.

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti