I modelli di business in agenzia

Cosa succede quando sei agenzie di viaggi salgono sul palco e sono invitate a prendere la parola? Succede che raccontano la loro esperienza per testimoniare il proprio tratto distintivo. É ciò che é avvenuto durante la convention di Gattinoni Mondo di Vacanze in cui il network ha dato la parola a sei punti vendita affiliati perché testimoniassero il loro modo di fare business e di sfruttare gli strumenti messi a disposizione dal network. A fare gli onori di casa Antonella Ferrari, direttore rete agenzie partner.

Le scelte messe in campo? C'é chi ha personalizzato il proprio punto vendita con i colori del network di appartenenza, chi é particolarmente forte sul bt, chi ha un centro estetico all'interno della sua agenzia, chi é molto social. Sono diversi i modi esprimersi e sono tutti validi.

La scelta di una forte identificazione con il proprio network di appartenenza é la mossa fatta da La via Trinchese, come racconta Laura Gollini. "Avere il marchio Gattinoni ha portato clienti in adv quando il network ha fatto pubblicità su radio Montecarlo. Abbiamo rifatto l'adv con i colori di Gattinoni MdV, una forte azione di marketing, ma sull'insegna c'è sempre il nome dell'agenzia".

Il tratto distintivo di Cherry for fun é di essere forti nel bt e di essere adv Iata. Alla domanda a cosa serva il network Elisabetta Barozzi afferma: "A confrontarsi con i vettori. Gattinoni fa un gran lavoro in tal senso con un ottimo problem solving".

Punta sull'originalità Vittorio Temporali con la sua Marignano Viaggi. Basti dire che ha un centro estetico al suo interno, ma vede la tecnologia come alleata, essendo da solo nel punto vendita ha bisogno di essere veloce. Pertanto apprezza il DPack e la piattaforma del network dove poter costruire il pacchetto.

É, invece una adv molto social Coco Island. "Il cliente deve percepire che esistiamo – afferma Matteo Marcassoli -. Nel nostro caso una persona si dedica ogni giorno ai canali social, li aggiorna e risponde alle domande e richieste. Il valore aggiunto del network é dare materiale fresco quotidianamente".

La particolarità di Legnone Tour é di saper usare bene gli eventi. "Il network ci dá una Ferrari, poi bisogna conoscerla bene e saperla usare per vincere la gara", afferma Laura Sivilotti. L'apprezzamento che esprime verso il network é perché ha trovato "il linguaggio dell'imprenditore. Io ho una adv, ma ho anche una azienda e Gattinoni parla lo stesso linguaggio". Il secondo aspetto apprezzato é la visione sul presente e sul futuro. "Abbiamo bisogno di un progetto condiviso a lungo termine. Sono necessità che vengono riconosciute e risolte".

A salire sul palco anche Donatella Camatti della Mantuni Tour, adv storica sul territorio dal fatturato importante con i vettori. Che cosa apprezza? L'essere sul mercato in modo competitivo, con tariffe negoziate, fare redditività e l'aspetto umano. s.v.

Tags: , , , , , ,

Potrebbe interessarti