Rent a car: avvio d’anno positivo

Alla data in cui si scrive Aniasa non ha ancora presentato i dati relativi al settore dell’autonoleggio dello scorso anno, ma interpellando alcune società il quadro che emerge, sia per il 2016 che per l’inizio del 2017 è soddisfacente. “Il 2017 sta confermando i buoni trend dell’anno precedente, con segnali particolarmente positivi dai mercati esteri – ci ha detto Riccardo Mastrovincenzo, head of marketing & direct sales Europcar Italia -. Sia il mercato Emea, in cui l’unica eccezione è rappresentata da Uk, più o meno stabile post Brexit, sia per i mercati long haul. Tutte le previsioni di crescita di queste direttrici si stanno infatti confermando per il mercato Us, Canada e Australia, per quello della Russia e per quello del Middle&Far East”. Su quest’ultimo, aggiunge il manager, “registriamo crescite a doppia cifra in particolare grazie alla partnership con l’operatore cinese Shouqi Car Rental”.
Ottima partenza d’inizio anno anche in casa Hertz, con un incremento a doppia cifra “grazie alla promozione riservata ai tour operator di advanced booking sul Nord America e al concorso b2b per le adv, che hanno coperto buona parte delle vendite estive. Ad aprile, nonostante i molti ponti primaverili – rimarca Massimo Fede, direttore vendite di Global Gsa – “l’andamento delle prenotazioni  è rimasto stabile rispetto al 2016”.
“Il trend registrato nei primi mesi del 2017 è stato positivo in particolare nei mesi di marzo ed aprile che hanno beneficiato della Pasqua e dei numerosi ponti. Isole e città d’arte continuano ad essere le destinazioni preferite di italiani e stranieri, non solo in crescita gli aeroporti più grandi, ma anche gli uffici di città o prossimi a stazioni ferroviarie, nonché gli aeroporti definiti low-cost”, aggiunge da parte sua Stefano Gargiulo, marketing and partnerships director Italy Region Avis Budget Group. E decisamente improntate all’ottimismo sono le previsioni per la stagione estiva: “Il trend che registriamo è confortante – afferma Gargiulo -, con crescite su tutti i mesi e tutti i nostri brand. ”.
Riccardo Mastrovincenzo ci dice che per Europcar “prosegue il trend registrato nella prima parte dell’anno, con un notevole im- pulso da parte del traffico dall’estero. In termini di destinazioni, non ci sono novità eclatanti: Puglia, Toscana e Isole continuano ad essere le mete privilegiate,  seguite da vicino da Roma e Milano”.
Se parliamo di alta stagione, Massimo Fede, Global Gsa, osserva come il mercato del tour operating abbia lavorato bene sull’advanced booking verso le destinazioni di lungo raggio. “Stimiamo un 20% di crescita trainata dalla destinazione Nord America. Per quanto riguarda il corto-medio raggio il mercato  europeo in genere si muove più sottodata. Stimiamo un 10% di crescita , considerata l’offerta voli aumentata verso le destinazioni del Mediterraneo e il Nord Europa. Aumento del 30% circa dei fly&drive in Namibia, Sudafrica e Oman”.            

Tags: , , , ,

Potrebbe interessarti