Vettore Ue: resta l’obbligo di proprietà del 51%

Sono state presentate oggi dalla Commissione europea le linee guida per la valutazione delle acquisizioni dei vettori Ue. In base a quanto reso noto da fonti di stampa, resta l'obbligo di proprietà del 51% in mani europee di una compagnia aerea Ue. Si conferma così la soglia massima del 49% per un investitore extra-Ue. 

La novità è che si aprono spazi di manovra grazie alla definizione più precisa dei criteri di valutazione di Bruxelles su controllo e proprietà. 

"Come in tutti i settori, fare chiarezza aiuta gli investitori", ha dichiarato una fonte Ue in merito all'impatto su Alitalia. 

 

Tags:

Potrebbe interessarti