Abu Dhabi si fa destinazione

Obiettivo 2017 superare il numero di ospiti internazionali. Il target per Abu Dhabi è 4,9 milioni, +10% sul 2016, “grazie anche alla nostra campagna globale di destinazione, (Abu Dhabi. Your Extraordinary Story – lanciata a novembre 2016)  – afferma Dora Paradies, country manager Italy and Italian Speaking Switzerland -, che ci permette di posizionare Abu Dhabi come una destinazione globale distintiva ricca di esperienze e di un patrimonio culturale, invitando i viaggiatori a sperimentare storie straordinarie”. Nel primo trimestre 2017 gli ospiti internazionali hanno registrato un incremento del 4% con 1.164.313 passeggeri.
“Per la prima volta la Cina occupa il primo posto per gli arrivi internazionali seguito da India e Uk. Ammonta al 76% l’occupancy rate e la media soggiorno è di 2.7 notti”. Per quanto riguarda l’Italia, i nostri connazionali hanno registrato “18.482 ospiti in hotel, dato stabile rispetto a gennaio-marzo del 2016 con una media di soggiorno di 3.8 notti”. Per il periodo gennaio-aprile il nostro Paese rimane stabile con 25.537 arrivi e una media di soggiorno di quasi 3,9 notti.

Nuovi hotel in arrivo
Per quanto riguarda l’offerta ricettiva Abu Dhabi conta “170 alberghi e aparthotel, totalizzando 30 mila camere d'albergo, con ulteriori 10mila camere attese nei prossimi cinque anni”, annuncia la manager. Quest'anno sono previste una serie di aperture, tra cui quella del Grand Hyatt Abu Dhabi, Edition Abu Dhabi e Saadiyat Rotana Resort, “che si uniscono all’apertura del Marriott Downtown avvenuta a dicembre 2016, del Four Seasons Abu Dhabi a maggio 2016 e al Millennium Bab Al Qasr a ottobre 2016 oltre al Marriott Al Forsan inaugurato a febbraio di quest’anno. A marzo ha anche aperto l'Aloft Al Ain accanto al Hazza Bin Zayed Stadium nella regione di Al Ain mentre i marchi Shangri-La, Fairmont, Hilton e Jumeirah hanno progetti in corso”.

Il fronte dei crocieristi
Ad Abu Dhabi il settore crociere è diventato “un prodotto di nicchia primario  ed è in cor-sa per un’espansione esponenziale. Il segmento del turismo da crociera ad Abu Dhabi ha raggiunto un tasso di crescita annuale composto (Cagr) del 10,7% negli ultimi cinque anni, e le previsioni sono di un’ulteriore crescita ad un Cagr del 10,5%, raggiungendo un totale di 450 mila crocieristi entro il 2020, che salgono a 808.428 nel 2025”. La manager si sofferma sui dati della stagione 2016/ 2017, quando Abu Dhabi ha accolto “più di 250.000 passeggeri da 137 chiamate da 26 navi, pari ad un incremento del 21% rispetto allo scorso anno, in una stagione che va fino ai primi di giugno 2017. Questo sentimento positivo segue il completamento di due progetti importanti – un terminal crociere permanente e una sosta di crociera spiaggia dedicato nella parte occidentale dell'Emirato a Sir Bani Yas Island. Senza dubbio, questi progetti arricchiscono l'esperienza dei passeggeri delle navi da crociera”.                                

 

Tags: , ,

Potrebbe interessarti