Un miliardo di euro alle aziende del sisma

Un miliardo di euro per la ricostruzione privata nelle zone del Centro Italia colpite dal terremoto: è quanto la Banca europea degli investimenti (Bei) attraverso Cdp mette a disposizione di famiglie e imprese.

I fondi saranno utilizzati a coprire i costi per il recupero e la messa in sicurezza delle abitazioni danneggiate, delle aziende e delle strutture produttive. La dotazione fa parte della cifra complessiva di cinque miliardi, già approvati dalle due istituzioni per la stessa causa. Nel dettaglio, quattro miliardi sono stati deliberati da Cassa Depositi e Prestiti a favore del settore privato, di cui uno è fornito dalla Bei con l’operazione odierna. Inoltre, la Banca ha deliberato un finanziamento per l’ulteriore cifra di un miliardo da destinare direttamente al Ministero dell’economia e delle finanze per la ricostruzione degli edifici pubblici.

Il finanziamento si basa sul meccanismo del credito d’imposta, già sperimentato con successo nel caso del sisma Emilia del 2012, e ha un duplice vantaggio: da una parte rende immediatamente disponibili le risorse da parte delle banche. Dall’altra permette un risparmio per i conti pubblici quantificabile in quasi 200 milioni di euro su base 25ennale: gli istituti di credito, al momento della restituzione del prestito, ottengono  un credito di imposta dallo Stato per pari importo, che riscuoteranno in 25 anni.

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti