In Sicilia sulle tracce del turismo ritrovato

“Sulle tracce del turismo ritrovato”, è il claim usato da Travelexpo per sondare le potenzialità turistiche della Sicilia passando dal tema del congressuale a quello religioso. Un impegno che vede la società in campo in un ciclo di seminari in quattro città siciliane “per tastare il polso ad un settore centrale per l’economia dell’isola”, come ricorda Toti Piscopo, patron di Travelexpo.

“Il comparto – sottolinea Piscopo – gode di una congiuntura favorevole e in Sicilia si va maturando una nuova sensibilità che può costituire la base per puntare a consolidare l’esistente, ricercare nuovi mercati e elevare i target differenziandoli per età e interessi”.

Quattro le sedi in programma per affrontare il tema: il 20 luglio a Siracusa, il 21 luglio a Linguaglossa, il 24 luglio ad Agrigento e a Palermo il 26 luglio. “In ogni tappa declineremo il tema dello sviluppo turistico per argomenti specifici inerenti il territorio, aprendo il confronto con gli operatori turistici locali”.

Un progetto che rientra nel concept di trasformare Travelexpo da evento borsistico a “borsa globale del turismo – come dichiara Piscopo – ponendosi come sede di confronto e sviluppo di azioni tra operatori pubblici e privati”.

Nel 2018 Travelexpo taglierà il traguardo della XX edizione, programmata dall’8 al 10 aprile, in cui saranno riproposte una serie di azioni innovative. Tra i progetti, un focus sul turismo congressuale.

 

 

Tags:

Potrebbe interessarti