Gestione reclami: ci pensa Herman, l’avvocato guidato da un’intelligenza artificiale

La novità travel tech proposta da AirHelp, azienda specializzata nei rimborsi sui ritardi aerei, si chiama Herman, il primo avvocato guidato da un’intelligenza artificiale creato appositamente per gestire il processo dei reclami in maniera più efficiente e accurata. 

Herman è un software sviluppato negli ultimi quattro anni dal team globale di AirHelp, aiutato dai migliori ingegneri. Durante lo sviluppo, Herman è stato dotato di conoscenza legale ed esperienze prese da migliaia di procedimenti giudiziari di 30 giurisdizioni diverse.

L’utilizzo di questa tecnologia legale può accorciare le tempistiche di processo di un reclamo del 1200% e può ridurre in maniera significativa i costi del servizio legale, rendendolo più accessibile per chi, altrimenti, avrebbe rinunciato a intraprendere un’azione legale, fa presente una nota della società.

In merito allo sviluppo dell’app, Lorenzo Asuni, country manager di AirHelp in Italia, ha dichiarato: “Le innovazioni tecnologiche come il Boarding Pass Scanner e Herman sono tutti passi necessari verso l’obiettivo di rendere il processo dei rimborsi il più fluido e rapido possibile sia per i consumatori sia per noi di AirHelp, perciò siamo entusiasti del lancio di questo nuovo tool”. Il manager ha fatto presente che "ogni anno 8 milioni di passeggeri avrebbero diritto a rimborsi per voli posticipati, cancellati o in overbooking, ma nella pratica solo il 2% procede con il reclamo. Perciò la nostra priorità è assicurarci che i viaggiatori non si tirino indietro su ciò che hanno legalmente diritto a ottenere, dando loro la possibilità di richiedere i rimborsi con pochi click dal loro smartphone”.

Tags:

Potrebbe interessarti