Estate da ricordare per Federalberghi Veneto

Quest’anno nessuna lamentela per gli albergatori veneti, che vanno verso la chiusura di una stagione estiva da ricordare. Per Federalberghi Veneto nell’Alto Adriatico, fin da giugno, la situazione si è rivelata estremamente positiva “con il grande ritorno dei tedeschi, che hanno scelto la garanzia di spiagge sicure e di strutture consolidate”, spiega l’associazione.

A Jesolo i turisti più numerosi provengono dall’Austria e dalla Svizzera, seguiti da quelli del Nord Europa e, in parte, dall’Inghilterra. Molto elevati i tassi di occupazione delle camere: tra il 75% e l’80% nel mese di agosto e per circa l’87% nella prima settimana di settembre.

“La cosa a cui dovremo prestare attenzione a fine stagione sarà la redditività, per capire l’impatto che avranno avuto la cancellazione dei voucher e le attività sindacali sui costi complessivi legati al personale -spiega il presidente dell’associazione jesolana albergatori Alessandro Rizzante -. Gli hotel a 3 stelle hanno recuperato sul 2016 con un’occupazione delle camere finora dell’85%, mentre negli alberghi a 4 stelle siamo intorno all’86-87%. Buona, stando alle prenotazioni, anche la prima settimana di settembre”.

Anche la montagna ha dato buoni risultati. “Sarà ricordata come una delle più belle stagioni estive di Cortina – dichiara Roberta Alverà, presidente dell’associazione albergatori –. Di solito il clou si raggiunge dopo il gran caldo, una volta smaltite le ferie al mare, ma quest’anno abbiamo lavorato da giugno in avanti e negli ultimi 10 giorni di agosto in molte strutture, a cominciare dal Cristallo, abbiamo 'fatto il botto'. Buone le prenotazioni anche per la prima (con il ritorno degli stranieri) e la seconda settimana di settembre, anche grazie ai Campionati Italiani di tiro con l’arco in programma l’8 e il 9. A trainare il turismo sono stati i molti eventi”. A ferragosto l’occupazione delle camere è stata del 93%.

Lago e terme presentano gli stessi risultati ottimali secondo il primo bilancio di chiusura della stagione.

Tags:

Potrebbe interessarti