Inverno in espansione sul Nord America per Aer Lingus

Aer Lingus si appresta alla maggiore espansione in assoluto della rete europea e intercontinentale. Quest’inverno il vettore irlandese aggiunge 300mila posti verso il Nord America, a cominciare dai tre servizi settimanali su Miami. L’incremento della capacità su questa direttrice è del 13% rispetto allo scorso anno. In particolare, il collegamento su Toronto, con quattro voli settimanali operati da un Airbus A330, vedrà un incremento della capacità del 96%.

Inoltre, con i giornalieri per San Francisco e i cinque voli settimanali per Los Angeles durante i mesi invernali di picco, Aer Lingus opererà fino a 12 frequenze dall’Irlanda verso la costa occidentale degli Stati Uniti. Sulla costa orientale, il Dublino-Washington opererà giornalmente durante i mesi di maggior traffico con un incremento della capacità del 44%. Su New York si confermano i giornalieri, fino a quattro, da Dublino e da Shannon per gli aeroporti Jfk e di Newark.

Il nostro hub è la scelta ideale per la costa atlantica americana e se tradizionalmente l'estate è il periodo dell'anno più gettonato per muoversi, quest’inverno non sarà da meno con l’ampia offerta che abbiamo annunciato”, ha commentato il coo Mike Rutter.

Sul medio raggio, invece, è Bilbao a beneficiare dell’introduzione di tre nuovi voli da Dublino, mentre Amburgo e Zurigo salgono a dieci frequenze ciascuna. Le isole Canarie vedono la programmazione di 190mila posti. Incrementi anche per il Regno Unito e la Francia.

 

Tags:

Potrebbe interessarti