Egitto, il ritorno dei tedeschi

La destinazione Egitto gioca un ruolo di primo piano nella programmazione invernale dei tour operator tedeschi. La stagione alle porte vede i principali operatori specializzati sulla destinazione espandere voli e capacità alberghiera in previsione di una domanda in crescita.

Fti, in parte detenuto dall’albergatore egiziano Samih Sawiris, sta pensando ad una presenza di primo piano con una forte espansione in termini di posti letto (187 hotel in programma di cui 14 nuovi ingressi) e volo con l’offerta di 142 collegamenti settimanali verso l’Egitto, inclusi 102 per Hurghada, 24 per Marsa Alam e 10 per Sharm.

Anche Alltours mostra grandi ambizioni e ha raddoppiato il numero dei voli in partenza (210) offrendo 94 hotel nelle principali destinazioni. Der Touristik ha raddoppiato il numero di strutture a Hurghada e triplicato il numero a Marsa Alam.

Raddoppio di voli per Thomas Cook, con il ritorno a Sharm grazie a 6 strutture in programma, mentre Tui ha potenziato i collegamenti di TUIFly per Hurghada (+70%) e sta riaprendo il Magic Life club di Sharm.

 

 

Tags: , , , ,

Potrebbe interessarti