Zucchetti Systema pronta  alla fatturazione elettronica

Il piano del Governo per mettere l’acceleratore alle aziende attraverso l’adozione di tecnologie produttive innovative, che migliorino le condizioni di lavoro e aumentino la produttività e la qualità degli impianti sembra stia funzionando.
Il ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda ha cambiato il nome del progetto da Industria 4.0 a Impresa 4.0 e informato dei risultati della prima fase: “Le aziende utilizzano gli incentivi, siamo sulla strada giusta, nei primi 8 mesi del 2017 l'importo dei crediti garantiti dal Fondo di Garanzia è aumentato del 10,7%; con i contratti di sviluppo, da settembre 2011 a settembre 2017, sono state concesse complessivamente agevolazioni per circa 1,9 miliardi (di cui 1,7 al Sud) e sono stati creati o salvaguardati più di 53mila posti di lavoro”. Oggi le imprese spendono di più in ricerca e sviluppo, a loro disposizione verrà messa un’infrastruttura digitale più potente perché gli investimenti in questo campo sono quelli più auspicati.

Cosa c’entra il travel in tutto questo? “Sul modello di industria 4.0 anche turismo 4.0 è il tema del momento, ma c’è ancora molta distanza tra le parole e i fatti, soprattutto perché non si è ancora diffusa la cultura del digitale e manca ancora la piena comprensione dei vantaggi che essa comporta in termini di produttività e di riduzione dei costi”, esordisce così Marco Montagni, responsabile commerciale di Zucchetti Systema, la società del gruppo Zucchetti specializzata in soluzioni e servizi tecnologici per il settore turistico, alla nostra domanda sullo status quo dell’informatica gestionale.
Un esempio concreto è la fatturazione elettronica: secondo i dati dell’ultima ricerca dell’Osservatorio e-commerce B2B del Politecnico di Milano, il risparmio economico di passare da un processo tradizionale basato su carta alla fatturazione elettronica si assesta tra i 7,5 e gli 11,5 euro per singolo documento. Per questo motivo, anche se non è ancora obbligatoria tra privati, Zucchetti Systema ha già integrato la sua piattaforma con la soluzione già disponibile tra i prodotti della casamadre. Questa nuova funzionalità è capace di gestire tutto il processo, dalla generazione del documento in formato digitale, alla trasmissione con relativa ricevuta di ritorno, fino alla conservazione sostitutiva.

Rimborso Iva in via prioritaria
“Per chi utilizza la fatturazione elettronica l’invio dei dati all’Agenzia delle entrate per la comunicazione analitica dei valori Iva avviene in modo automatico – prosegue Montagni -, con la possibilità di ottenere il rimborso in via prioritaria e la riduzione a un anno dei termini di accertamento”. Ma i vantaggi non finiscono qui. All’interno del Digital Hub Zucchetti si possono attivare servizi per la validazione di qualsiasi documento elettronico con la marca temporale e la firma digitale. L’azienda, infatti, è ente certificatore e conservatore accreditato presso l’agenzia per l’Italia digitale.

Integrazione Airplus
Un altro ambito fondamentale per aumentare l’efficienza degli operatori del settore turismo è quello dei pagamenti elettronici, ovviamente da integrare ai processi contabili e gestionali dell’agenzia di viaggi o del tour operator. “Per offrire questo ulteriore servizio ai nostri clienti abbiamo integrato in eAgency il sistema di pagamento Airplus travel agency account – conclude Montagni –. In questo modo si automatizza completamente il processo: dall’inserimento automatico sulla pratica dei diversi servizi pre- notati, ossia biglietti aerei, treni, hotel, passando per il pagamento con carta Airplus, fino all’immediata e trasparente contabilizzazione sia lato cliente che lato fornitori, con notevole risparmio di tempo e costi”.              .

Tags: ,

Potrebbe interessarti