Trentino: +12% di arrivi, presenze a +8,9%

Un’estate da record per numero di visitatori e di presenze. E’ il bilancio del comparto turistico in Trentino secondo Asat-Federalberghi, che attraverso il vicepresidente Gianni Battaiola ha spiegato che “tra aprile ed agosto 2017 sono stati registrati 2.206.823 arrivi, contro i 1.970.498 dell’anno precedente, con un aumento del +12%. Anche le presenze sono cresciute, del +8,9% rispetto all’anno passato, toccando quota 9.455.074”. Arrigo Simoni, vicepresidente di FieraBolzano, ha invece registrato il sorpasso del Trentino sull’Alto Adige in termini di crescita, che si attesta – nel caso di quest’ultimo – sul +2,8%. “Inoltre, il Trentino è il territorio in Italia con il maggior numero di stelle Michelin in proporzione agli abitanti”, ha chiosato Simoni.

Battaiola ha poi sottolineato, dal punto di vista dell’occupazione e in riferimento ai voucher lavoro, che “in Italia, non si sa perché, quando uno strumento funziona, viene abolito. Per sua natura il nostro settore è stagionale, e non siamo in grado di mantenere occupazione nei periodi in cui non abbiamo ospiti. Non si deve pensare che gli albergatori abbiano abusato dei voucher. Questo strumento non può sopperire interamente alle necessità d’organico. Abbiamo bisogno di dipendenti a tempo determinato e indeterminato, ma anche di una componente flessibile”.

Tags: ,

Potrebbe interessarti