Tap Air Portugal:  le scelte del cliente al centro

“Con Tap è il cliente che sceglie le condizioni e il prezzo del suo viaggio”. A parlare è Araci Coimbra, global leisure manager e area manager South and West Europe, e general manager Tap Air Portugal in Italia e Grecia. La responsabile racconta a Gv lo sviluppo dell’offerta della compagnia e traccia un bilancio del 2017.
Ora, anche per il lungo raggio, “il cliente può scegliere fra 4 tipologie di tariffa in economica e 2 in business in base alle proprie esigenze, pagando così solo ciò che gli occorre. Il piano strategico di Tap – aggiunge la manager – comprende il programma di ristrutturazione della flotta di medio e lungo raggio al fine di migliorare gli interni delle cabine e fornire più comodità e una migliore esperienza alla clientela”.
Tap sta investendo 70 milioni di euro per rinnovare gli aeromobili: gli airbus 330 sono già in funzione nella configurazione neo, “che garantisce ai clienti di economy maggior confort e a quelli di business poltrone totalmente reclinabili fino a diventare un letto”.
Cinquantatre macchine nuove sono in consegna già dai prossimi mesi e ci consentiranno “di ottimizzare ulteriormente il nostro network sia in ottica Star Alliance che nella sinergia sempre più proficua con le nostre sorelle americane Azul e JetBlue”, sottolinea la responsabile.

Bilancio 2017
Passiamo al bilancio dell’anno. Luglio è stato il miglior mese nella storia di Tap col più grande numero di passeggeri mai trasportati: 1,4 milioni, record battuto ad agosto con 1.420 milioni di passeggeri. Da gennaio ad agosto, il vettore ha trasportato 9.261.667 passeggeri, 1,8 milioni in più rispetto allo stesso periodo del 2016, che si traduce in una crescita del 24,3%.
I tassi di occupazione sono oltre l’80% in tutti i settori della rete, avvicinandosi in alcuni casi al 90%. Considerando tutti i voli effettuati da Tap in agosto, il fattore di carico medio è stato dell’ 83,8%.
Nell'anno, questa percentuale è ora dell’82,7%, in crescita di 6 punti percentuali dal 2016.
“La strategia che vede un crescente focus sulle necessità del cliente – sottolinea Coimbra – si sta rivelando vincente e sta portando a una crescita forte e continua”.
In linea coi risultati globali anche il mercato italiano “sta sorprendendo positivamente: il volato Italia accumulato nel mese di agosto 2017 è stato del +10%. In particolare sul Nord Atlantico si è registrato un +246%, Africa +25% e Portogallo + 9%”.

Rebranding
Le nuove destinazioni del 2017 “si stanno rivelando un successo a livello globale”. Ottimi per il mercato italiano i riscontri dei voli per le africane Abidjan e Lomé e per la candese Toronto, destinazioni che verranno mantenute anche in inverno.
L’espansione è sempre accompagnata anche da una crescita del network già consolidato: in particolare, “l’inverno prossimo avremo un bi-diario per Rio e Sao e un rafforzamento dell’operativo per Recife con 9 frequenze settimanali”.
“A seguito del grande successo internazionale che si sta registrando, si è proceduto a un rebranding del marchio ritornando alla denominazione Tap Air Portugal rafforzando con “Air” il settore di competenza senza tralasciare l’identità portoghese e il Portogallo che resta destinazione e prodotto principale della compagnia”.
In quest’ottica e soprattutto guardando al mercato americano, la compagnia continua ad investire sul programma Portugal Stopover che consente a tutti i passeggeri di fermarsi gratuitamente fino a 5 notti a Lisbona e di approfittare di numerosi altri vantaggi per godersi la capitale lusitana.

Tags: ,

Potrebbe interessarti